Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Corea del Nord e del Sud hanno concordato il ritiro delle armi dalla città di confine

Immagine di copertina

Il villaggio di Panmunjom, che si trova al confine tra Nord e Sud, è stato spesso teatro di scontri armati tra i due paesi

La Corea del Nord e del Sud hanno siglato un nuovo accordo per rimuovere armi e posti di guardia da Panmunjom, la “città della tregua” che si trova al confine tra i due Stati.

Nota anche con il nome di Joint Security Area (JSA, Area congiunta di sicurezza), Panmunjom è l’unico posto lungo il confine dove le truppe delle due Coree ancora si fronteggiano.

Questo ultimo accordo tra i due paesi ha l’obiettivo di ridurre le tensioni tra il Nord e il Sud e proseguire sulla via della pace.

All’inizio di ottobre, le truppe di entrambe le parti hanno iniziato a eliminare le circa 800mila mine terrestri sepolte lungo il confine.

“Le due Coree e l’Unc [il Comando delle Nazioni Unite guidato dagli Stati Uniti, ndr] hanno accettato di adottare le misure necessarie per il ritiro delle armi e delle relative postazioni militari dalla JSA entro il 25 ottobre. Nei due giorni seguenti le tre parti condurranno una verifica congiunta”. Queste le parole del ministero della Difesa sudcoreano.

Nel frattempo, un gruppo di funzionari nordcoreani è partito per la Russia, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa del Nord, per preparare una possibile visita del leader Kim Jong-un  nel paese per la fine di ottobre o l’inizio di novembre.

I colloqui che hanno portato a questo ultimo accordo sono stati i secondi che hanno visto le due Coree e il Comando delle Nazioni Unite discutere delle misure necessarie per far avanzare il percorso di pace.

Il villaggio di Panmunjom è noto come punto di incontro tra i leader delle due Coree, ma nel corso degli anni è stato anche teatro di una serie di scontri armati tra i due paesi.

La decisione di smilitarizzare l’area è giunta dopo l’incontro tra Kim Jong-un e il suo omologo della Corea del Sud Moon Jae, che da mesi dialogano per sopperire allo stallo tuttora in corso sul processo di denuclearizzazione della Penisola voluto dal presidente Trump.

Ad aprile, la Corea del Sud ha dichiarato di aver smesso di trasmettere messaggi du  propaganda attraverso gli altoparlanti lungo il confine per “alleviare la tensione militare tra le due Coree”.

Una settimana fa, invece, i due paesi hanno deciso di ricollegare le linee ferroviarie e stradali, interrotte dopo la Guerra di Corea.

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo