Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Il governo colombiano e i ribelli dell’ELN hanno trovato un accordo per il cessate il fuoco

Di TPI
Pubblicato il 4 Set. 2017 alle 17:23 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:47
0
Immagine di copertina

I negoziatori del gruppo ribelle colombiano dell’ELN (Esercito di Liberazione Nazionale) hanno dichiarato di avere raggiunto un accordo con il governo di Bogotà per un cessate il fuoco. Si tratta della prima volta in 50 anni di conflitto che si è trovato un accordo di questo tipo tra il gruppo paramilitare e il governo.

Tale annuncio arriva a due giorni dalla visita di Papa Francesco in Colombia e pochi mesi dopo l’accordo di pace raggiunto tra il governo e le FARC, il maggiore gruppo ribelle attivo nel paese. Il nuovo cessate il fuoco durerà 102 giorni.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook, ecco come. Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera 

L’annuncio è stato dato dall’account Twitter del gruppo ELN che ha scritto in spagnolo la frase “Sì, potremmo”. Tale annuncio è stato poi confermato dal presidente colombiano Manuel Santos.

L’ELN è un gruppo di orientamento marxista-leninista attivo nell’ambito del conflitto colombiano dal 1964 e considerato vicino alle FARC. Negli anni ha compiuto diversi rapimenti e attacchi contro le infrastrutture colombiane, e oggi si ritiene conti su poco meno di 1.500 combattenti, cui vanno aggiunti i simpatizzanti e i sostenitori che danno loro supporto logistico.

L’accordo raggiunto tra il governo colombiano e le FARC ha portato questo gruppo militare alla demilitarizzazione e alla trasformazione in un partito politico.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.