Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Il nuovo round di colloqui di pace in Siria inizierà il 14 marzo

Le Nazioni Unite, dall’inizio della tregua hanno consegnato aiuti umanitari in 10 delle 18 zone sotto assedio in tutta la Siria

Di TPI
Pubblicato il 9 Mar. 2016 alle 15:35 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 18:12
0
Immagine di copertina

La tregua in Siria, iniziata il 27 febbraio, è da intendersi a tempo indeterminato, ha specificato l’inviato speciale per la Siria Staffan de Mistura, allontanando l’idea che fosse necessario rinnovare la tregua dopo due settimane. 

De Mistura prevede che i colloqui di pace inizieranno lunedì 14 marzo, e saranno incentrati nel cercare una soluzione su un nuovo governo, su nuove elezioni da convocare entro 18 mesi e su una nuova costituzione. 

Nè il governo siriano né l’Alto comitato per la negoziazione, Hnc, hanno confermato la loro presenza. 

L’incontro a Monaco di Baviera nel febbraio 2016 è stato un punto chiave nel processo di pace in Siria. De Mistura ha chiesto ai suoi sostenitori internazionali, guidati dagli Stati Uniti e la Russia, di mediare una tregua e un piano di pace duraturo. 

Il round di colloqui non andranno oltre il 24 marzo prossimo ha detto De Mistura senza fornire ulteriori dettagli. 

Le Nazioni Unite, dall’inizio della tregua hanno consegnato aiuti umanitari in 10 delle 18 zone sotto assedio in tutta la Siria. Si sta lavorando per superare gli ostacoli e raggiungere le zone rimanenti, ha specificato Jan Egeland che presiede la task force umanitaria.

— LEGGI ANCHE: I primi sette giorni di tregua in Siria: come sta andando

In Siria regge la tregua e arrivano gli aiuti nelle zone assediate

Cosa ha provocato la guerra in Siria in cinque anni

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.