Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Camera dei deputati filippina ha approvato una legge per reintrodurre la pena di morte

Immagine di copertina

Il provvedimento dovrà ora essere votato dal Senato e riguarda soprattutto i trafficanti di droga

La camera dei deputati filippina ha approvato martedì 7 marzo 2017 una legge che mira a reintrodurre la pena di morte, prevedendola per i criminali incalliti e i trafficanti di droga. Il provvedimento deve ora essere votato anche dal Senato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

L’approvazione della misura chiesta dalla maggioranza che sostiene il presidente Rodrigo Duterte è stata definita da Amnesty International un pericoloso passo indietro e una clamorosa violazione degli obblighi internazionali delle Filippine.

“L’idea che la pena di morte libererà il paese dalla droga è semplicemente errata. Si tratta solamente di una punizione inumana e inefficace che non è mai la soluzione”, ha dichiarato Champa Patel, direttrice per l’Asia sud-orientale e il Pacifico di Amnesty.

Il tentativo di reintrodurla, secondo Patel, è “chiaramente illegale” e “violerà il diritto internazionale, privando le persone della loro vita e prendendo sproporzionatamente di mira i poveri”, ha aggiunto facendo riferimento ai presunti reati di droga che porterebbero alla pena capitale. 

La misura è stata approvata in prima lettura con 216 voti favorevoli e 54 contrari.

Le Filippine erano state il primo paese asiatico ad abolire la pena di morte nel 1987, per poi reintrodurla nel 1993 per reati come l’omicidio o lo stupro e il rapimento di bambini. La pena capitale era stata nuovamente abolita nel 2006.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto, incendio in una chiesa copta a Giza: almeno 41 i morti
Esteri / Taiwan, dopo Nancy Pelosi arriva a sorpresa sull’isola un’altra delegazione del Congresso Usa
Esteri / Washington, uomo si schianta con auto in fiamme contro il cancello di Capitol Hill
Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto, incendio in una chiesa copta a Giza: almeno 41 i morti
Esteri / Taiwan, dopo Nancy Pelosi arriva a sorpresa sull’isola un’altra delegazione del Congresso Usa
Esteri / Washington, uomo si schianta con auto in fiamme contro il cancello di Capitol Hill
Esteri / Dopo Rushdie, minacce di morte anche alla scrittrice J.K. Rowling: “La prossima sarai tu”
Esteri / Gerusalemme, attacco contro un bus: almeno otto feriti
Esteri / Montenegro, spara sulla folla e fa 11 morti
Esteri / Trump indagato dall’Fbi per spionaggio: “Trovate 20 scatole di documenti top secret”
Esteri / Lo scrittore Salman Rushdie è stato accoltellato a New York: “Rischia di perdere un occhio”
Esteri / Formentera, incendio distrugge il superyacht da 25 milioni di euro a pochi metri dalla spiaggia | VIDEO
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco