Me
HomeEsteri

L’astronauta Buzz Aldrin rifila un pugno al complottista che lo accusa di non essere stato sulla Luna | VIDEO

Il video ha ripreso a circolare in occasione dei primi 50 anni dall'allunaggio dell'Apollo 11

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 22 Lug. 2019 alle 12:36 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:54

Buzz Aldrin colpisce con un pugno un complottista

L’astronauta Buzz Aldrin colpisce con un pugno un complottista che lo accusa di non essere mai arrivato sulla luna e il video fa il giro del mondo. I fatti risalgono al 2002, ma sono tornati a circolare sui social in occasione dei 50 anni dallo sbarco sulla luna.

La storia è vecchia e ha a che fare con la contrapposizione tra chi crede che l’uomo sia davvero sceso sulla luna, con la missione Apollo 11 della Nasa, e chi invece è convinto che l’Agenzia spaziale degli Stati Uniti architettò la messinscena grazie agli studi di Hollywood.

Nel video si vede il complottista Bart Sibrel affrontare Buzz Aldrin all’ingresso di un convegno, apostrofandolo con frasi tipo: “Sei un codardo, un bugiardo e un ladro. Non sei mai stato sulla Luna”. Il filmato (postato su Twitter anche da James Hasson) mostra Aldrin che reagisce alle parole del provocatore sferrandogli un pugno in volto.

Del fatto si è occupata anche la giustizia statunitense. L’astronauta americano, però, non ha subito conseguenze penali perché le forze dell’ordine hanno ritenuto che la sua reazione fosse proporzionata alle offese dell’uomo e all’aggressione avvenuta deliberatamente e improvvisamente in un luogo pubblico.

“Entro 10 anni l’uomo tornerà sulla Luna”: TPI intervista l’astronauta Umberto Guidoni

In questi giorni, il complottista Sibrel è stato anche intervistato in merito all’episodio di 17 anni fa. La sua idea non è cambiata: lo sbarco non è mai avvenuto.

I primi 50 anni dall’allunaggio

Tantissimi gli eventi organizzati in queste settimane per celebrare i 50 anni dal primo allunaggio. Era il 20 luglio 1969 e alle ore 20:17 UTC Armstrong è stato il primo uomo a mettere piede sul suolo lunare, sei ore più tardi dell’allunaggio.

Tra il 1969 e il 1972 altre missioni seguirono l’Apollo 11 e portarono altri uomini sulla Luna. Ben 12 astronauti hanno potuto calpestare il suolo del nostro satellite, grazie alle missioni Apollo. La numero 17 è stata l’ultima del programma.

Solo la missione Apollo 13 non è riuscita ad arrivare sulla Luna. Un’esplosione compromise il funzionamento della navicella. Gli astronauti, guidati dal comandante Jim Lovell (passato alla storia per la frase “Houston, abbiamo un problema”), riuscirono però a tornare sulla terra sani e salvi.

La Nasa, però, ha annunciato il lancio di “Artemide”, la missione che porterà la prima donna sulla Luna entro il 2024.