Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Brasile, rivolta nel carcere di Altamira: almeno 57 morti, di cui 16 decapitati

Immagine di copertina
Credit: Afp

Lo scontro è nato tra fazioni rivali. Due guardie sono state prese in ostaggio e poi liberate

Brasile, rivolta in carcere: 57 detenuti morti, 16 decapitati

In Brasile, almeno 57 detenuti sono morti in una rivolta scoppiata nel carcere di Altamira, nello stato settentrionale del Parà. Secondo quanto riferito dalle autorità penitenziarie, 16 delle vittime sono state decapitate mentre le altre hanno perso la vita asfissiate a causa di un incendio appiccato durante le violenze.

La rivolta, ha chiarito un portavoce dell’istituto, è scoppiata quando in Italia erano le 12 ed è durata cinque ore. È nata come uno scontro tra i membri di due gang rivali: i detenuti di un’ala della prigione, appartenenti a una gang, ne hanno invaso un’altra e hanno dato fuoco a una cella.  Due guardie sono state prese in ostaggio e poi liberate.

Il filmato trasmesso da SBT Altamira mostra un denso fumo nero che sale dal complesso della prigione e alcune persone sedute sul tetto di un edificio. Gli spazi del carcere permettevano di ospitare al massimo 200 detenuti ma al momento degli scontri la prigione ne ospitava 309. Tuttavia, le autorità  negano fosse sovraffollata.

Non è la prima volta che scoppia una rivoltae nelle carceri brasiliane. A maggio, almeno 55 prigionieri sono stati uccisi in quattro diversi istituti penitenziari nel vicino stato dell’Amazzonia a cause delle violenze innescate da quella che sembra essere stata una disputa tra bande. La maggior parte delle vittime, hanno detto fonti governative in quell’occasione, sono state uccise per asfissia.

Il Brasile, secondo le statistiche ufficiali aggiornate a giugno 2016, ha 726.712 detenuti: è la terza popolazione carceraria al mondo dopo gli Stati Uniti e la Cina. Il numero è il doppio della capacità delle carceri della nazione, che nello stesso anno era stimata a 368.049 detenuti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Usa all'Aia: "L'attacco del 7 ottobre dimostra esigenze di sicurezza di Israele". Knesset vota contro creazione "unilaterale" Stato palestinese
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Esteri / Putin regala un’auto di lusso a Kim Jong-Un in segno di “amicizia”
Esteri / Julian Assange, udienza decisiva: l'ultimo appello contro l'estradizione negli Usa
Esteri / Usa pongono il veto al Consiglio di sicurezza Onu sulla risoluzione dell'Algeria per una tregua nella Striscia. Israele, ministro Smotrich: riportare a casa gli ostaggi "non è la cosa più importante"