Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Brasile si dimette un altro ministro del governo ad interim di Temer

Immagine di copertina

Fabiano Silveira, ministro della Trasparenza è il secondo ministro a dimettersi, dopo che Romero Juca, ministro per la Pianificazione, si era dimesso la settimana scorsa

In Brasile anche il ministro Anti-corruzione del governo ad interim guidato da Michel Temer si è dimesso. Da alcune intercettazioni telefoniche è emerso che avrebbe cercato di far “insabbiare” un’indagine legata allo scandalo della compagnia petrolifera Petrobras.

Fabiano Silveira è il secondo ministro ad interim a dimettersi, dopo che Romero Juca, il ministro per la Pianificazione, si era dimesso la settimana scorsa, in seguito a delle intercettazioni simili. 

Il ministro Silveira, secondo quanto si sente nelle intercettazioni, avrebbe consigliato al presidente del Senato, Renan Calheiros e un ex senatore, Sergio Machado, come evitare le indagini dalla procura.

Machado è sotto inchiesta per il suo presunto coinvolgimento nello scandalo Petrobras, che ha coinvolto decine di politici e uomini di affari.  

Nelle intercettazioni Silveira ha fortemente criticato gli inquirenti che seguono le indagini Petrobras 

Nella sua lettera di dimissioni, Silveira si è detto nel mirino di “speculazioni molto strane”. “Non c’è critica nelle mie parole all’operato dell’ufficio dei pubblici ministeri o della magistratura”, ha detto. “Erano commenti generici di mera opinione, certo amplificati dal clima politico di esasperazione”.

Poco prima delle dimissioni, il personale del ministero ha simbolicamente ripulito la porta dell’ufficio con manici di scopa in segno protesta nei confronti del ministro.  

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa