Me
HomeEsteri

Brexit, Boris Johnson fa la parodia di Love Actually. E Hugh Grant risponde

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 11 Dic. 2019 alle 10:20 Aggiornato il 11 Dic. 2019 alle 10:54

Brexit, Boris Johnson fa la parodia di Love Actually. E Hugh Grant risponde

Il primo ministro inglese Boris Johnson ha condiviso sui suoi profili social un video in cui fa la parodia del film natalizio Love Actually (2003) in cui Hugh Grant interpreta un primo ministro laburista.

Nello spot elettorale dei conservatori Boris Johnson interpreta la parte di Andrew Lincoln (bel film Mark), che nella notte di Natale suona al campanello della porta di Julie (interpretata da Keira Knightley) per dichiararle il suo amore. Quella dei cartelli scritti nel film Love Actually è considerata tra le più romantiche scene della cinematografia recente.

Boris Johnson ha pensato di fare breccia nel cuore degli elettori britannici con lo stesso metodo. La parodia, bisogna ammetterlo, è geniale. Ma i messaggi che mostra il premier britannico non sono d’amore, bensì slogan a favore della Brexit.

L’attore Hugh Grant, tra i protagonisti del film Love Actually, e dichiarato oppositore della politica di Boris Johnson, è stato intervistato dalla Bbc e ha risposto ai cartelli “romantici” del premier britannico.

“Noto come non sia stato lasciato uno dei cartelli del film originale in cui Lincoln dice che a Natale bisogna dire la verità. Forse gli spin doctor Tory hanno pensato che quel cartello nelle mani di Johnson sarebbe sembrato fuori posto”, ha dichiarato Hugh Grant con tono pungente.

Leggi anche: 

Hugh Grant insulta Boris Johnson: “Giocattolo di gomma. Sono disgustato da te e dalla tua banda di prefetti masturbatori”