Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bielorussia, il dissidente Latypov sfida Lukashenko e si taglia la gola in tribunale | VIDEO

L'attivista Stepan Latypov ha tentato il suicidio in Aula durante il suo processo per aver manifestato contro i brogli elettorali dello scorso agosto. L'uomo è ora ricoverato in gravi condizioni

Il presidente Aleksandr Lukashenko chiude le frontiere della Bielorussia e vieta i viaggi all’estero ai suoi cittadini, compresi i titolari di permessi di soggiorno stranieri. L’inasprimento delle regole riguardanti le partenze è una reazione all’ondata di indignazione internazionale per il dirottamento del volo Ryanair su cui viaggiava il dissidente Roman Protasevich. Nel Paese dissidenti e oppositori portano all’estremo le manifestazioni contro il regime, tra queste è il gesto di Stepan Latypov ad attirare l’attenzione e a innescare nuove proteste a Minsk. L’attivista bielorusso ha tentato il suicidio nell’aula del tribunale dove si svolgeva il suo processo per aver manifestato contro i brogli elettorali dello scorso agosto.

Il giornale bielorusso Nasha Niva scrive che Latypov in Aula ha tirato fuori “un oggetto, forse una penna” da una cartella con dei documenti e se l’è infilato in gola, per poi tagliarsi le mani. Le guardie non sono state subito in grado di aprire la porta della gabbia, dov’era rinchiuso, poiché non avevano le chiavi.

Latypov è stato poi portato in ospedale in ambulanza. Secondo il centro per i diritti umani Vesna, Latypov ha denunciato che gli inquirenti avevano promesso che, “se non si fosse dichiarato colpevole“, procedimenti penali sarebbero stati aperti contro “parenti e vicini”.

Il dissidente è stato arrestato nel settembre del 2020 quando lui, insieme ad altri manifestanti, voleva impedire di cancellare il murale antigovernativo raffigurante i Dj che poco prima delle presidenziali avevano suonato la canzone della protesta ‘Peremen‘ (cambiamenti, ndr) ad un raduno dell’opposizione.

Gli attivisti dei diritti umani considerano Latypov un prigioniero politico. L’uomo si trova ora in gravi condizioni. Ha confermato la notizia anche la leader dell’opposizione Svetlana Tikhanovskaja tramite il proprio profilo Twitter.

Leggi anche: 1. La Bielorussia vieta ai suoi cittadini di lasciare il Paese; 2.  Bielorussia, la dissidente Tarasevich a TPI: “Lukashenko usa il Covid per violare i diritti umani. Vuole annetterci alla Russia”; // 3. “Torturato da forze russe pro-Lukashenko in un campo di concentramento”: la denuncia di un attivista bielorusso a TPI

Ti potrebbe interessare
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Ti potrebbe interessare
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron
Esteri / Usa, il governo pronto a lanciare la pillola anti-Covid entro fine anno
Esteri / Tragedia in Svizzera: investe e uccide il figlio di 14 mesi facendo manovra con il Suv
Esteri / Camion contro parata gay pride in Florida: un morto. "Attacco terroristico alla comunità Lgbt"