Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:18
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Belgio, Petra De Sutter è la prima ministra transgender in Europa

Immagine di copertina
Petra De Sutter. Foto da Instagram

L'europarlamentare dei Verdi è stata nominata ministro della Funzione pubblica e vicepresidente del Consiglio dei ministri nel nuovo governo belga

Per la prima volta in Europa una persona transgender ricopre l’incarico di vicepremier e ministro: succede in Belgio, dove l’ecologista fiamminga Petra De Sutter, medico, docente universitaria e attivista per i diritti della comunità Lgbt, è stata nominata ministro della Funzione pubblica e vicepresidente del Consiglio dei ministri nel nuovo governo che ha giurato due giorni fa dinanzi al re.

De Sutter, 57 anni, è la prima transgender a ricoprire un incarico di questo tipo nell’Ue. Si era candidata alle elezioni europee una prima volta nel 2014 con i Verdi, diventando la prima donna transgender in una lista parlamentare di un partito politico alle elezioni europee,  ma non fu eletta. In seguito, è entrata nel parlamento belga e nel 2019 è stata eletta al Parlamento europeo, dove ha ricoperto il ruolo di presidente della commissione per il Mercato interno e la protezione dei consumatori.

Il nuovo governo, guidato dal premier liberale Alexander De Croo, è formato dalla coalizione di 7 partiti che attraversano tutto l’arco costituzionale (dai liberali ai socialisti, dai verdi ai democristiani). Le donne che compongono il governo sono in tutto 8 su 15.

La crisi politica in Belgio è durata 16 mesi, non un record per il paese, abituato alle lunghe mediazioni fra i numerosi partiti sdoppiati nelle due componenti vallona e fiamminga. L’ex premier Sophie Wilmes è ora al ministero degli Esteri.

Leggi anche: 1. “Adesso finalmente tutte le persone trans potranno decidere come chiamarsi”, a TPI parla Alexandra /2. Primo agente trans nella polizia: entra come donna, ora è un uomo

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente