Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Banksy regalerà l’edizione limitata di una sua opera a chi non vota i Tories

Immagine di copertina

L'artista britannico ha invitato i cittadini di Bristol a non votare per il partito conservatore dei Tories alle prossime elezioni previste per l’8 giugno 2017

L’artista britannico Banksy, noto per le sue provocazioni, ha invitato ufficialmente i cittadini di Bristol a non votare per il partito conservatore dei Tories alle prossime elezioni previste per l’8 giugno 2017, e ha promesso – in cambio – che regalerà loro un’edizione limitata di una delle sue opere.

L’annuncio è stato diffuso tramite il suo sito ufficiale. Lo street artist ha infatti chiesto agli appartenenti a sei gruppi elettorali del sud-ovest dell’Inghilterra di inviargli una foto della scheda elettorale che dimostri il loro voto contro il partito conservatore.

“Basta inviare una foto della tua scheda elettorale del giorno delle elezioni, mostrando che hai votato contro il candidato conservatore e ti sarà inviato questo regalo”, si legge sul sito ufficiale.

L’esclusiva stampa gratuita, che verrà pubblicata il 9 giugno, è un rielaborazione della sua famosa opera ‘Girl with Balloon’.

Tramite una nota legale, l’artista ha però specificato che l’annuncio pubblicato non intende in alcun modo influenzare l’elettorato e che la stampa non ha valore economico e ne è vietata la rivendita. L’intento è solo quello di divertire i propri ammiratori.

Tuttavia, l’annuncio ha aperto un dibattito sul fatto che la sua proposta sia in realtà legale. Come afferma la Representation of the People Act, un atto del 1918 del parlamento britannico sul sistema elettorale, è un reato penale “indurre un elettore a mostrare la sua scheda elettorale dopo aver segnato il nome del candidato per il quale si è scelto di votare”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Occidente non permette la pace”. Kiev: “Negoziati solo dopo cessate il fuoco”
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv, nuovi aiuti dagli Usa. Cingolani: “Se Mosca chiudesse il gas, l’inverno potrebbe essere difficile”