Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Portogallo, bambino nasce senza volto: i genitori denunciano il ginecologo. Il medico viene sospeso

Immagine di copertina
Foto da Piaxabay

Il caso ha creato indignazione in tutto il Paese

Bambino senza volto, genitori denunciano il ginecologo

Un bambino nasce senza volto: i genitori denunciano il ginecologo, che viene sospeso dall’ordine dei medici. È quanto accaduto nei giorni scorsi in Portogallo, nell’area di Lisbona, dove due genitori hanno scoperto solo al momento del parto che il loro piccolo aveva gravi malformazioni non diagnosticate dal medico nel corso della gravidanza.

Come ricostruito dalla Bbc, il ginecologo, Artur Carvalho, è stato denunciato e sospeso, e sono emersi altri casi analoghi di anomalie e malattie non viste avvenuti in passato. Il bimbo senza volto è nato il 7 ottobre a Setúbal, all’ospedale São Bernardo, a circa 40 km a Sud di Lisbona, senza naso e senza occhi, ma gli manca anche parte del cranio. Dopo la nascita i medici avevano spiegato che il piccolo sarebbe sopravvissuto solo per poche ore, ma fortunatamente è riuscito a restare attaccato alla vita.

La sua vicenda sta suscitando indignazione in tutto il Paese. Durante la gravidanza, la madre del bambino si era sottoposta a tre ecografie ma il medico non aveva sollevato mai dubbi sulla salute del piccolo. Con una quarta scansione effettuata in un’altra clinica, al sesto mese di gravidanza, sono spuntate le anomalie. Ma anche in quel caso il medico aveva minimizzato sui rischi, sostenendo che parti del viso non sono visibili per la posizione del feto.

La scoperta delle malformazioni è quindi arrivata al momento della nascita. I genitori hanno quindi presentato una denuncia contro il ginecologo e il medico è stato sospeso per sei mesi dall’ordine professionale, in attesa delle indagini penali a suo carico.

Sono poi emerse altre denunce su casi simili che riguardano lo stesso professionista. Si tratta di casi risalenti anche a 20 anni fa. Alcune denunce furono archiviate ma, come riferito dai funzionari sanitari, ci sono almeno sei reclami ancora aperti contro il ginecologo per vicende accadute nel 2013.

Lo scandalo ha suscitato indignazione in Portogallo sollevando domande anche sul funzionamento del sistema sanitario del Paese. Miguel Guimarães, presidente dell’associazione medica portoghese, ha tenuto una conferenza stampa in cui ha detto di aver contattato direttamente il dottor Carvalho, considerato l'”allarme sociale” generato dalla vicenda. Il medico ha accettato di interrompere l’attività a indagini in corso.

“Squillo”, il gioco in cui si diventa papponi e si gestiscono prostitute

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”
Esteri / Razzi di Hamas verso Gerusalemme, Israele bombarda Gaza: diversi morti
Esteri / Elon Musk rivela: "Ho la sindrome di Asperger"
Esteri / “Ho paura ma tornerò a studiare”: il coraggio di Arifa, la studentessa di 17 anni sopravvissuta alla strage di Kabul
Esteri / Spagna: folla in strada festeggia la prima notte senza stato di emergenza e coprifuoco | VIDEO