Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa, bambina di 4 anni scomparsa ritrovata viva dopo 3 anni in un sottoscala: arrestati il nonno e i genitori

Immagine di copertina

Bambina di 4 anni scomparsa ritrovata viva dopo 3 anni in un sottoscala

Una bambina di 4 anni scomparsa è stata ritrovata viva dopo 3 anni in un sottoscala di un appartamento di proprietà del nonno: la terrificante vicenda è avvenuta nello Stato di New Yory, negli Usa.

Secondo quanto ricostruito, Paislee Shultis, questo il nome della piccola, era svanita nel nulla nel 2019 quando aveva 4 anni. A denunciare la scomparsa erano stati i genitori adottivi con i quali la bambina viveva a Cayuga Heights, nello Stato di New York.

I sospetti della polizia si concentrarono subito sui genitori biologici che ne avevano perso l’affidamento. Nonostante pedinamenti, perquisizioni e indagini approfondite, però, la piccola non fu mai ritrovata.

La svolta è arrivata nei giorni scorsi quando gli inquirenti, in seguito a una soffiata avvenuta da una fonte non precisata, ha indicato il luogo dove la bimba era stata nascosta, ovvero nella casa del nonno.

Dopo un’ora di ricerche, la polizia ha finalmente ritrovato Paislee che, come detto, era nascosta in un sottoscala, descritto dai poliziotti come un recinto “piccolo, freddo e umido”.

“Gli agenti hanno dovuto rimuovere molti dei gradini di legno, prima di intravvedere due piedini” ha riferito la polizia di Saugerties.

Paislee, che ora ha sei anni e mezzo, era quindi stata rapita dai genitori biologici che poi l’avevano nascosta con la complicità del nonno.

Quest’ultimo e i genitori della bambina sono stati arrestati, mentre la bambina, che è risultata in buone condizioni di salute, ora verrà nuovamente affidata ai suoi genitori adottivi.

“Crediamo che a suo tempo qualcuno abbia informato i genitori che la bambina più grande era stata prelevata dal tutore legale e dai funzionari della contea. Ciò ha indotto i genitori a prendere Paislee e a fuggire con lei” ha dichiarato il capo della polizia di Saugerties, Joseph Sinagra, all’emittente statunitense WNYT.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gb, Jeremy Corbyn espulso dai Laburisti: si candida come indipendente
Esteri / Gaza: la Corte de L'Aja ordina a Israele di fermare l’offensiva a Rafah. Cosa può succedere ora
Esteri / Attentato a Mosca: per la prima volta la Russia riconosce la responsabilità dell’Isis
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gb, Jeremy Corbyn espulso dai Laburisti: si candida come indipendente
Esteri / Gaza: la Corte de L'Aja ordina a Israele di fermare l’offensiva a Rafah. Cosa può succedere ora
Esteri / Attentato a Mosca: per la prima volta la Russia riconosce la responsabilità dell’Isis
Esteri / Può quest’uomo salvare l’Europa?
Esteri / “Solo il Mediterraneo può salvare questa Europa”
Esteri / Benvenuti a Bruxelles, capitale delle lobby: così le multinazionali condizionano le politiche Ue
Esteri / Fattore I: il peso dell’inflazione sulle elezioni europee
Esteri / Continente Vecchio: i numeri della crisi demografica in Europa
Esteri / Raphael Glucksmann a TPI: "Vi spiego come difenderci dalle interferenze di Cina, Russia, Turchia e altri Paesi alle elezioni"
Esteri / Israele, Gantz a Blinken: "L'offensiva a Rafah continua"