Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina

Immagine di copertina

Biossido di cloro per curarsi dal Covid. È morto dopo aver contratto il virus Johann Biacsics, uno dei più ostinati e convinti No Vax austriaci, ricoverato qualche giorno fa all’ospedale di Wiener Neustadt, dalle parti di Vienna. Come racconta il quotidiano Die Zeit, l’esponente No Vax era stato portato al nosocomio quando le sue condizioni apparivano già molto serie, con gravi difficoltà respiratorie causate dall’infezione da Covid.

Secondo quanto riferisce il giornale, il 65enne non solo si era rifiutato di vaccinarsi, ma aveva detto no anche alle cure che i dottori gli avevano proposto. Biacsics infatti era convinto di essere già guarito dal Covid, nonostante un tampone molecolare positivo. L’uomo inoltre aveva tentato di curare la malattia con il biossido di cloro.

Un prodotto definito “Soluzione Minerale Miracolosa” che era stato messo sotto osservazione dal ministero della Salute italiano già nel 2019: una sostanza a base di candeggina, di gran voga tra scettici, negazionisti e cultori delle terapie alternative e domiciliari in Austria. La scelta di non affidarsi alle cure tradizionali dei medici si è rivelata fatale per il 65enne, morto nel giro di pochi giorni. Quando le sue condizioni sono peggiorate, la famiglia ha chiamato un’ambulanza per riportarlo in ospedale. Gli infermieri hanno cercato di rianimare il 65enne ma era ormai troppo tardi.

Johann Biacsics era noto tra i No Vax austriaci per i suoi libri, articoli e video di YouTube sul tema dell’autoguarigione e per le sue posizioni complottiste. L’uomo inoltre era convinto che la medicina alternativa potesse curare anche malattie gravi come il cancro. “Ci sono principalmente persone vaccinate nelle unità di terapia intensiva. Il 67 percento è vaccinato”, diceva un paio di settimane prima di morire. Le sue fonti? “Informazioni privilegiate”.

Leggi anche: ESCLUSIVO | I no vax di Dio: la rete clandestina dei cattolici tradizionalisti anti-vaccino

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica