Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Australia è in vendita un’isola da sogno: l’ex proprietario la vinse a poker

Immagine di copertina

Australia, vendesi intera isola per 15 milioni di euro: l’ex proprietario l’aveva vinta a poker

Venticinque milioni di dollari, che corrispondono a circa 15 milioni di euro, per un’intera isola nell’oceano Pacifico. Questa è la cifra per acquistare Pumpkin Island, una piccola isola della Grande barriera corallina meridionale dell’Australia che è stata acquisita dall’ex proprietario con una partita a poker. Tempo fa, precisamente nel 1961, un allevatore di ostriche la perse a poker e l’isola è passata infine nelle mani di Wayne e Laureth Rumble, i quali vi hanno costruito un resort di lusso composto da cinque cottage la cui capienza è di massimo 34 persone. L’isola è facilmente raggiungibile in barca dalle coste del Queensland ed è completamente autonoma, poiché alimentata con energia rinnovabile. Ma, dopo il lockdown e la conseguente crisi economica, i proprietari hanno deciso di trasferirsi in Nuova Zelanda e vivere vicino alla famiglia, mettendo in vendita la proprietà. Chi riuscirà ad accaparrarsi questo fazzoletto di paradiso avrà a disposizione una spiaggia privata e una baia con ostriche fresche da poter raccogliere.

Tempo fa, infatti, il proprietario originale – un tale Snigger Findlay – possedeva un allevamento di ostriche. Quando poi una coppia, Roger e Merle Mason, scoprirono quell’isola se ne innamorarono follemente, ma Snigger non voleva disfarsene e così la posta in gioco si spostò sul tavolo da poker. La sfortuna fu dalla sua parte e Snigger perse l’isola. Roger l’acquistò per sole 60 sterline. L’isola è poi passata nelle mani di Wayne e Laureth, che l’hanno acquistata per 790mila euro nel 2003. Gli ormai ex proprietari raccontano: “È un’isola appartata, totalmente privata e si ha la libertà di muoversi stando sempre all’aperto. I nostri figli sono felici qui, giocano per ore sulla spiaggia, insomma, a Pumpkin Island abbiamo trascorso, finora, un periodo di grande normalità, ideale per trascorrere la quarantena, come abbiamo fatto noi durante il lockdown”.

Leggi anche:

1. Come cambiano gli acquisti in quarantena? Decuplicata le vendita di tute, bene lo skincare / 2. La casa rosa de “La Carica dei 101” è in vendita: il prezzo è da capogiro

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”