Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Tutti gli attacchi contro gli ospedali in Siria in una mappa

Dall'inizio del conflitto in Siria nel 2011, in totale 382 attacchi hanno colpito ospedali e strutture mediche, l'80 per cento dei quali condotti dalle forze di Assad

Di TPI
Pubblicato il 2 Set. 2016 alle 11:44 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 18:04
0
Immagine di copertina

Dall’inizio del conflitto in Siria, iniziato nel 2011, in totale 382 attacchi sono stati diretti contro ospedali e altre strutture mediche.

L’80 per cento di questi sono stati condotti dalle forze governative, ovvero 293 attacchi. In totale le vittime sono state 757.

La mappa, i cui dati sono ripresi dal sito dell’organizzazione umanitaria Physicians for human rights, mostra nel dettagli quanti e da chi sono stati condotti gli attacchi. 

“Quando ospedali o cliniche sanitarie sono distrutte, la perdita è di gran lunga maggiore rispetto alla distruzione fisica degli edifici”, scrive la Ong.

In effetti, quando il personale medico viene ucciso, il tributo di vite umane non è rappresentato solo delle loro, ma anche dal numero esponenziale di persone che soffriranno senza le loro cure.

Quando questi attacchi contro le strutture di assistenza sanitaria sono prolungati e diffusi come in Siria, questi si riverberano in tutta la comunità civile, aumentando a dismisura la paura. 

LA MAPPA DI TPI (Credit: Laura Melissari) 

— LEGGI ANCHE: Quando attaccare gli ospedali in Siria diventa la normalità

— LEGGI ANCHE: Chi combatte in Siria 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.