Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Assalto al Congresso Usa, Trump non si pente: “Mio discorso appropriato, l’impeachment è ridicolo”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 13 Gen. 2021 alle 12:01
36
Immagine di copertina

Assalto al Congresso Usa, Trump non si pente: “Mio discorso appropriato”

Donald Trump non si sente responsabile dell’assalto al Congresso Usa avvenuto lo scorso 6 gennaio (qui le foto e i video dell’attacco) e smentisce di aver aizzato i suoi sostenitori affermando che il suo discorso “era appropriato”. Il presidente uscente lo ha dichiarato ad Alamo, in Texas, dove, nella giornata di martedì 13 gennaio, si è recato per vedere i progressi del muro anti-migranti da lui fortemente voluto.

Davanti ai suoi sostenitori, infatti, il tycoon ha detto di non sentirsi responsabile anche perché, a suo dire, “I miei commenti sono stati del tutto appropriati”.

Trump ha anche aggiunto di essere contrario alla violenza e che il problema dell’America, semmai, sono state le dimostrazioni a favore degli afroamericani dello scorso anno.

Il repubblicano ha anche commentato la nuova richiesta di impeachment da parte dei democratici definendolo “ridicolo” e accusando i democratici di provocare una “rabbia enorme” tra i suoi sostenitori.

Parlando del muro anti-migranti, Trump lo ha definito uno “straordinario successo” che “sta fermando l’ingresso di fiumi di droga e un sacco di immigrati clandestini”.

In realtà, come sottolinea La Stampa, le cose non sono propriamente così. Negli ultimi 4 anni, infatti, sono state costruite 452 miglia di muro, ma solo 12 di queste sono effettivamente nuove. Il resto, infatti, esisteva già ed è stato rinforzato con una barriera alta nove metri.

Il muro voluto da Trump è costato 15 miliardi di dollari, provenienti in gran parte dal bilancio del Pentagono con il Congresso che ha stanziato solo 4,5 miliardi per il progetto, che, ovviamente, non è stato pagato dal Messico, così come aveva promesso dal presidente.

Leggi anche: Ero dentro il Congresso Usa quella sera, vi racconto cosa ho visto / 2. Dai complotti sul web al tentato golpe: così Trump ha legittimato il neo-terrorismo americano / 3. L’ultima vergogna della destra italiana: Roberto Fiore e Susanna Ceccardi compiangono i martiri pro-Trump

36
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.