Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Chi sono gli Antifa americani che Trump vuole inserire nella lista dei terroristi

Immagine di copertina
Antifa Usa Credits: ANSA

Antifa made in Usa. L’Azione antifascista è un collettivo internazionale radicale presente sia in Europa che negli Stati Uniti. Un movimento che si oppone ai neonazisti, al fascismo, ai suprematisti bianchi e al razzismo. Antifa Usa si è fatta conoscere in occasione degli scontri contro i suprematisti bianchi al raduno “Unite the Right” a Charlottesville, in Virginia, nel 2017. E adesso tornano in auge con le proteste per la morte di George Floyd, l’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis, nel Minnesota.

Non hanno un leader e sono organizzati in cellule locali autonome, gli Antifa sono in opposizione ai movimenti di estrema destra, come scrive il New York Times, e fanno campagna contro azioni che considerano autoritarie, omofobe, razziste o xenofobe. Sebbene non sia affiliata con altri movimenti a sinistra, i loro membri a volte lavorano con reti di attivisti locali come il movimento Occupy o Black Lives Matter. Questa galassia di organizzazioni di estrema sinistra, alcune delle quali teorizzano e praticano l’azione violenta come i black bloc, è finita nel mirino del presidente Trump, che la vuole inserire nella lista delle organizzazioni terroristiche.

Negli Stati Uniti il gruppo ha iniziato a crescere dopo l’elezione del presidente Trump nel 2016, per contrastare la minaccia dell’alt-right, la destra alternativa. Uno dei primi gruppi negli Stati Uniti ad usare il nome Antifa fu ‘Rose City Antifa’, fondata nel 2007 a Portland. Ha un ampio seguito sui social media, dove condivide articoli di notizie e talvolta cerca di rivelare le identità e le informazioni personali di figure della destra americana. Il movimento è stato ampiamente criticato dalla sinistra e dalla destra tradizionali. Dopo le proteste a Berkeley, in California, nell’agosto 2017, Nancy Pelosi ha denunciato “le azioni violente di persone che si definiscono Antifa” e ha affermato che dovrebbero essere arrestate. Ma non tutte le sue cellule sono violente e pronte ad agire con riots e saccheggi.

Leggi anche: 1. “Il gigante buono”: chi era l’afroamericano morto soffocato dalla polizia negli Usa / 2. Derek Chauvin, cosa sappiamo sul poliziotto che ha ucciso l’afroamericano George Floyd / 3. George Floyd, spunta il video-verità che smentisce la polizia. La sequenza completa dell’arresto | VIDEO / 4. Essere un nero in America è ancora una sentenza di morte (di V. Montaccini)

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre