Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ocasio-Cortez rifiuta le scuse del deputato che l’ha chiamata “fottuta puttana”: il potente discorso contro il sessismo

"Avere una figlia non rende un uomo decente. Avere una moglie non rende un uomo decente. Trattare le persone con dignità e rispetto rende un uomo decente": le parole della deputata dem in risposta agli insulti

Il potente discorso di Alexandria Ocasio-Cortez contro il sessismo

Il discorso pronunciato in aula dalla parlamentare statunitense Alexandria Ocasio-Cortez dopo gli insulti ricevuti dal rappresentante repubblicano Ted Yoho, è diventato in poche ore un potente manifesto contro il sessismo. Martedì 21 luglio, Yoho si era avvicinato alla collega sui gradini del Campidoglio, a Washington, definendola “disgustosa”, “pazza” e “fottuta p*****a”, per poi chiederle pubblicamente scusa il giorno dopo, in Parlamento, ricordando di avere “una moglie e delle figlie”. Ma OcasioCortez ha rifiutato la scuse con parole durissime, diventate subito virali. “Ho due anni meno della figlia più giovane del signor Yoho. Anch’io sono la figlia di qualcuno. Mio padre, per fortuna, non è vivo per vedere come il signor Yoho ha trattato sua figlia”: ha detto la deputata dem eletta alle elezioni di midterm del 2018 nel distretto del Bronx.

“Mia madre ha visto in tv la mancanza di rispetto manifestata dal signor Yoho in questo palazzo. E sono qui perché devo mostrare ai miei genitori che sono loro figlia e che non mi hanno cresciuta affinché accettassi abusi dagli uomini. Avere una figlia non rende un uomo decente. Avere una moglie non rende un uomo decente. Trattare le persone con dignità e rispetto rende un uomo decente. E quando un uomo decente sbaglia, come tutti noi siamo tenuti a fare, fa del suo meglio e si scusa. Non per salvare la faccia, non per guadagnare un voto. Si scusa sinceramente per riparare e riconoscere il danno fatto, in modo che tutti possiamo andare avanti”, ha concluso Ocasio-Cortez.

Il discorso di Alexandria Ocasio Cortez

Leggi anche: 1. Ocasio-Cortez demolisce Zuckerberg: “Quando eliminerete le bugie dei politici su Facebook?” 2. Alexandria Ocasio-Cortez ha cancellato il suo profilo Facebook 3. Chi è Alexandria Ocasio-Cortez, la giovane attivista che può rivoluzionare la sinistra americana

Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio