Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Alexandria Ocasio-Cortez ha cancellato il suo profilo Facebook

Immagine di copertina

Alexandria Ocasio-Cortez, la cui presenza sui social media è stata decisiva per far luce sui meccanismi interni del potere del Congresso e per dar voce ai più deboli negli Stati Uniti, ha rinunciato al social network più popolare del mondo: Facebook.

In un’intervista per il podcast di Yahoo News chiamato “Skullduggery”, la democratica di New York ha detto che ha smesso di usare il suo account Facebook e si sta ridimensionando su tutti i social media, che ha descritto come un “rischio per la salute pubblica” perché possono portare a “maggiore isolamento, depressione, ansia, dipendenza e estraniamento”.

Ocasio-Cortez, 29 anni, ha detto che il suo abbandono di Facebook non è stato una scelta semplice, perché la piattaforma era stata fondamentale per la sua campagna elettorale.

Ha ancora degli account sul sito e il suo account Facebook ufficiale ha dozzine di pubblicità attive sponsorizzate da Alexandria Ocasio-Cortez per il Congresso. Tra gli annunci ci sono le chiamate a sostenere il suo nuovo Green Deal, e le richieste di raccolta fondi per la legislazione progressista.

“Le parole della deputata parlano da sole”, ha detto Corbin Trent, portavoce di Ocasio-Cortez. Ocasio-Cortez si unisce ad altri utenti importanti che hanno rinunciato al social network, incluso il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton, che ha venduto la sua azienda a Facebook nel 2014, e il co-fondatore di Apple Steve Wozniak.

Dopo una serie di scandali che hanno coinvolto l’uso improprio di dati personali, contenuti odiosi e disinformazione, molti utenti di Facebook hanno cambiato anche il loro modo di usare la piattaforma.

Il disimpegno di Ocasio-Cortez nei confronti di Facebook segue anche le tendenze generali nell’uso dei social media tra i giovani. Secondo uno studio del Pew Research Center del 2018, la popolarità di Facebook tra gli adolescenti è precipitata negli ultimi anni. Circa la metà degli adolescenti della nazione afferma di usare Facebook, rispetto al 71 per cento del 2015.

YouTube, Instagram e Snapchat hanno ormai superato Facebook.

“In realtà penso che i social media rappresentino un rischio per la salute pubblica per tutti”, ha spiegato AOC. Secondo Ocasio-Cortez, “Ci sono impatti amplificati per i giovani, in particolare i bambini di età inferiore ai 3 con il tempo passato davanti allo schermo. Ma penso che abbia molti effetti sulle persone anziane. Penso che abbia effetti negativi su tutti”.

> Usa, Alexandria Ocasio-Cortez sfida i super-ricchi e denuncia “il sistema politico corrotto”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Esteri / “Palestinian lives matter”: ora non è più solo Bernie Sanders a criticare Israele nel Congresso USA
Esteri / Associated Press chiede un’inchiesta indipendente sul bombardamento del palazzo dei media a Gaza
Esteri / “Bill Gates ha lasciato la presidenza Microsoft a causa di una relazione con una dipendente”
Esteri / Gerusalemme, crolla la tribuna di una sinagoga: almeno 2 morti e 130 feriti
Esteri / Giornalista palestinese incinta uccisa dalle bombe a Gaza: aveva 30 anni
Esteri / Nuovi raid su Gaza e razzi su Israele. L’Autorità palestinese: “Finora abbiamo avuto 220 morti”. Ucciso alto comandante Jihad Islamica
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo