Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Al-Qaeda conquista due centri importanti vicini al porto di Aden nello Yemen

Immagine di copertina

Zinjibar e Jaar, le due principali città dello Yemen meridionale, sono state prese nella notte. I due centri erano già stati conquistati nel 2011

I militanti di al-Qaeda nella Penisola Arabica (Aqap) hanno preso il controllo di Zinjibar e Jaar, le due principali città dello Yemen meridionale. I due centri erano già stati conquistati nel 2011 e tenuti per un breve periodo di tempo. A riferire l’informazione sono stati dei residenti e alcuni combattenti locali.

Si è trattato di un attacco a sorpresa avvenuto mercoledì 2 dicembre 2015, dopo la preghiera dell’alba, che ha dato il via a violenti scontri con le forze presenti in città.

Zinjibar, capoluogo del governatorato di Abyan, era già stato teatro di combattimenti tra forze filo governative sostenute dai sauditi e i ribelli sciiti Houthi lo scorso 9 agosto.

Mentre Jaar, capitale del distretto di Khanfir a 50 km dalla principale città portuale di Aden, nel 2011 era caduta sotto il controllo di al-Qaeda, ed era rimasta sotto il suo controllo fino al 12 giugno 2012 quando l’esercito yemenita ne aveva ripreso il controllo.

Abdullatif al-Sayed, capo dei Comitati di resistenza popolare filo governativi nella provincia di Abyan, ha spiegato che i suoi uomini hanno tentato di respingere gli attacchi e che ha avvisato i suoi superiori dell’aggressione.

L’avanzata dei militanti di Aqap nelle due città yemenite ha messo in luce come Al Qaeda abbia approfittato del crollo del potere centrale, con la caduta del presidente Alì Abdullah Saleh, dopo una guerra durata otto mesi contro gli sciiti Houthi che nel settembre del 2014 hanno conquistato la capitale Sana’a e gran parte del paese.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”