Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Gli adolescenti di TikTok beffano Trump: ci sono loro dietro il “flop” del comizio a Tulsa

Di Anna Ditta
Pubblicato il 21 Giu. 2020 alle 11:26
683
Immagine di copertina

Gli adolescenti di TikTok beffano Trump: ci sono loro dietro il flop del comizio a Tulsa

La causa del “flop” di pubblico per Donald Trump a Tusla, nel suo primo comizio dopo l’emergenza Coronavirus, sarebbe in parte collegata a un’iniziativa degli adolescenti utenti di TikTok, il social network del momento, e fan del K-pop, la musica pop sudcoreana. A riportarlo è un articolo del New York Times, secondo il quale centinaia di utenti sul social network stanno rivendicando la responsabilità dello “scherzetto” giocato nei confronti del presidente statunitense.

Lunedì scorso Brad Parscale, il presidente della campagna per le presidenziali di Trump, ha scritto su Twitter che lo staff della campagna aveva ricevuto oltre un milione di richieste di biglietti per il comizio in Oklahoma, ma ieri la partecipazione è stata decisamente inferiore alle aspettative, con numerosi posti vuoti. Ma cosa c’entrano gli adolescenti di TikTok col flop di Trump?

Tutto è iniziato quando, lo scorso 11 giugno, la campagna di Trump ha chiesto su Twitter ai sostenitori del tycoon di registrarsi per biglietti gratuiti dell’evento, in programma presso il BOK Center di Tusla, che può ospitare fino al 19mila persone. Nelle ore successive, gli account dei fan di K-pop hanno iniziato a condividere le informazioni con i follower, incoraggiandoli a registrarsi per finta alla manifestazione. L’iniziativa si è diffusa velocemente su TikTok, dove alcuni appelli video hanno ricevuto milioni di visualizzazioni.

“Il trend si è diffuso principalmente attraverso Alt TikTok – una stanza tranquilla dove le persone fanno scherzi e molto attivismo”, ha spiegato al New York Times Elijah Daniel, youtuber di 26 anni, che ha partecipato alla campagna. “K-pop Twitter (uno degli account di Twitter dedicati alla musica sudcoreana) e Alt TikTok hanno una buona alleanza in cui si diffondono rapidamente le informazioni tra loro. Conoscono tutti gli algoritmi e come possono potenziare i video per arrivare dove vogliono”.

Diversi utenti hanno cancellato i loro post dopo uno o due giorni, per nascondere il loro piano. “La maggior parte delle persone che li ha creati li ha cancellati dopo il primo giorno perché non volevamo che la voce arrivasse alla campagna di Trump”, ha dichiarato Daniel. “Questi bambini sono intelligenti e hanno pensato a tutto”.

Dopo il flop, Parscale ha twittato che sarebbero stati i manifestanti “radicali” a impedire l’ingresso ai sostenitori di Trump interferendo con la partecipazione. “In realtà sei appena stato ROCKED dagli adolescenti su TikTok che hanno inondato la campagna di Trump con prenotazioni di biglietti falsi e ti hanno indotto a credere che un milione di persone desiderassero che il tuo suprematista bianco aprisse il microfono abbastanza da riempire un’arena durante Covid”, ha scritto la democratica Alexandria Ocasio-Cortez rispondendo al tweet. Steve Schmidt, stratega repubblicano, ha confermato: “Gli adolescenti americani hanno assestato un duro colpo contro Donald Trump”.

Leggi anche: 1. Ma quale razzismo. Sono le donne il punto debole di Trump (di M. Romano) /2. Ecco il video pubblicato da Trump bollato da Twitter come “contenuto manipolato” /3. Facebook ha rimosso un post della campagna elettorale di Trump con “simbolo nazista”

683
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.