Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

3 milioni di migranti in arrivo entro la fine del 2016

Immagine di copertina

Secondo l'Unione europea, il prossimo anno arriverà in Europa un numero di migranti cinque volte superiore rispetto a quello delle persone giunte nell'eurozona nel 2015

Secondo un report diffuso dall’Unione europea, entro la fine del 2016 altri 3 milioni di migranti potrebbero raggiungere l’eurozona, oltre ai 700mila già arrivati dall’inizio del 2015.

Circa 600mila migranti sarebbero attesi tra novembre 2015 e febbraio 2016, secondo le statistiche dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), e tra questi, circa 5mila al giorno in Turchia.

La Commissione europea non nasconde le difficoltà che si sono presentate e si presenteranno per accogliere coloro che hanno abbandonato i propri Paesi per ragioni politiche o economiche. Nonostante questo, segnala che, entro qualche anno, l’arrivo dei migranti potrebbe influire in maniera positiva sulla situazione finanziaria dei Paesi ospitanti.

Secondo l’Unione europea, gli stati che più hanno risentito del flusso massiccio di migranti sono stati Italia e Grecia, per gli arrivi via mare, Ungheria e Austria, per i migranti che si sono mossi nell’entroterra, e Germania e Svezia in quanto Paesi prediletti come meta finale.

Analizzando i dati del report della Commissione, è la Svezia il Paese europeo che ha accolto il più alto numero di migranti pro capite e l’impatto sull’economia interna è stato dello 0,5 per cento, mentre gli altri Paesi sono stati affetti dal fenomeno al massimo per lo 0,2 per cento.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Centrale nucleare di Zaporizhzhia, Putin firma il decreto: “È di proprietà russa”
Esteri / La grande fuga dalla Russia di Putin: “Non moriremo per Vlad il matto”
Esteri / Cremlino: “Gli Stati Uniti sono coinvolti direttamente nel conflitto, situazione estremamente pericolosa”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Centrale nucleare di Zaporizhzhia, Putin firma il decreto: “È di proprietà russa”
Esteri / La grande fuga dalla Russia di Putin: “Non moriremo per Vlad il matto”
Esteri / Cremlino: “Gli Stati Uniti sono coinvolti direttamente nel conflitto, situazione estremamente pericolosa”
Esteri / La Slovenia legalizza matrimonio ed adozione per le coppie omosessuali
Esteri / Approvato nuovo pacchetto di sanzioni Ue alla Russia, incluso price cap al petrolio
Esteri / Gas dalla Russia all’Italia: ripresi i flussi attraverso l’Austria
Esteri / La gaffe del generale russo: per errore svela sulla mappa l’avanzata della controffensiva ucraina
Esteri / Von Der Leyen: “Pronti a discutere un tetto al prezzo del gas utilizzato per generare elettricità”
Esteri / Guerra in Ucraina, camera delle torture a Pisky-Radkivski: rinvenuti denti d’oro. Le foto shock
Esteri / Corea del Sud, esercitazioni con gli Usa: lanciati 4 missili sul Mar del Giappone. Uno si schianta al suolo