Me

Troppo grassa per entrare nell’uniforme di scuola, 14enne umiliata dall’insegnante piange per cinque giorni di fila

Kada Jones aveva indossato una gonna diversa da quella indossata da tutti, ma alla sua professoressa non è piaciuta

Di Marco Nepi
Pubblicato il 15 Set. 2019 alle 08:38 Aggiornato il 15 Set. 2019 alle 09:27
Immagine di copertina

Studentessa troppo grassa umiliata perché non entra nella divisa di scuola

Studentessa 14enne “troppo grassa” per entrare nella divisa di scuola umiliata dalla professoressa piange ininterrottamente per cinque giorni.

È la storia di Kada Jones, 14 anni, studentessa del Regno Unito che è stata costretta a indossare una gonna diversa da quella dell’istituto in cui studia a causa delle sue forme.

Ma all’insegnante la gonna non è piaciuta, e così Kada si è ritrovata in totale isolamento.

“O indossi la gonna che portano tutti oppure studierai da sola in isolamento, o a casa”, le ha detto la professoressa.

Kada ha raccontato a un magazine locale, che l’ha intervistata, di aver pianto per cinque giorni di fila dopo essere stata così pesantemente umiliata.

“Ho pianto per gli ultimi cinque giorni, non capisco, non ho fatto nulla di male. Mi hanno trattata come se non fossi un essere umano. Io voglio solo andare a scuola”, ha detto Kada in lacrime.

La madre di Kada Jones, Carleen, ha denunciato la scuola, anche perché è la prima volta che un’insegnante si lamenta per la gonna che la figlia ha sempre indossato.

“Se fosse stata vestita come una cantante punk avrei compreso l’isolamento, ma la sua gonna è simile a quella della divisa che indossano tutti ed è perfettamente normale”.

Richard Carlyle, insegnante alla Scuola comunitaria di Portchester, si è difesa affermando che tutti gli studenti devono obbedire alle stesse regole, e che la gonna di Kada non era della giusta lunghezza e del materiale appropriato.

“La sua gonna non era in linea con le regole della scuola sulla lunghezza, ma stiamo lavorando per trovare una divisa che anche Kada possa indossare”, ha dichiarato il responsabile.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

15enne umiliata dall’insegnante perché ha il ciclo in classe, si toglie la vita quando torna a casa