Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Spread oggi 24 luglio: il differenziale tra Btp e Bund in tempo reale

Immagine di copertina

Come va il rendimento dei titoli di Stato decennali italiani in rapporto agli omologhi tedeschi

Lo spread di oggi 24 luglio in tempo reale

Di seguito l’andamento in tempo reale dello spread tra Btp e Bund tedeschi a scadenza decennale.

ore 17.30 – 187

ore 17.00 – 188,8

ore 16.30 – 189,9

ore 16.00 – 189,4

ore 15.30 – 187,1

ore 15.00 – 186,7

ore 14.30 – 188,4

ore 14.00 – 187

ore 13.30 – 187,9

ore 13.00  – 188,9

0re 12.30 – 189,4

0re 12.00 – 189,7

ore 11.30 – 191,5

ore 11.00 – 191

ore 10.30 – 192,4

ore 10.00 – 189,5

ore 9.30 – 192,9

ore 9.00 – 194,4

Dopo una fase di calma e valori in ribasso, negli ultimi giorni lo spread tra Btp e Bund tedeschi a scadenza decennale ha ripreso a salire, pur mantenendosi ben sotto al livello di guardia.

Martedì 23 luglio, lo spread ha aperto a 198 punti base, in lieve calo rispetto ai 200 della chiusura di lunedì 22 e, intorno a metà giornata, ha girato a 195. Il rendimento del titolo decennale italiano si è attestato all’1,60 per cento.

Cos’è lo spread

Ma cos’è lo spread? Si tratta di un valore che indica la differenza di rendimento tra titoli di stato italiani e tedeschi e nello specifico, la forbice tra il rendimento offerto dal Btp (buono del tesoro poliennale emesso dallo stato italiano) a 10 anni e quello offerto dal suo corrispettivo tedesco, il bund.

Oggi lo spread viene preso come riferimento per misurare la stabilità economica di un paese in relazione con gli altri paesi. È anche un indice della fiducia dei mercati nei confronti del Paese.

Spread è dunque anche un termine generico che indica semplicemente la differenza esistente fra due valori e assume significato diverso a seconda del contesto.

È dal 2011 che il termine è sotto i riflettori e al centro dell’attenzione pubblica, assumendo nello specifico il significato di differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi.

All’inizio di quell’anno, il 4 gennaio era a 173 punti.

Il 30 dicembre, dopo un’estate burrascosa e l’avvicendamento a Palazzo Chigi tra Silvio Berlusconi e Mario Monti a novembre arrivò a quota 528, con un incremento di addirittura 355 punti.

Ti potrebbe interessare
Economia / Lavoro, per il 68% degli occupati la priorità è lavorare meno: “Dimissioni fuga verso impiego migliore”
Economia / Rottamazione Quater: come pagarla online con Easypol
Economia / Il Superbonus scende al 70%, il decreto è diventato legge: cosa cambia
Ti potrebbe interessare
Economia / Lavoro, per il 68% degli occupati la priorità è lavorare meno: “Dimissioni fuga verso impiego migliore”
Economia / Rottamazione Quater: come pagarla online con Easypol
Economia / Il Superbonus scende al 70%, il decreto è diventato legge: cosa cambia
Pensioni / Trump si paragona a Navalny: “Gli Usa stanno diventando un Paese comunista”
Economia / Stellantis valuta di produrre auto elettriche cinesi a Mirafiori
Economia / Le Bahamas non sono più un paradiso fiscale, almeno per l’Ue
Economia / A Roma la prima riunione dell’EMC di UIC sotto la presidenza dell’AD Luigi Ferraris
Economia / Quelle aziende che pagano per non assumere disabili
Economia / Stellantis chiede soldi allo Stato, ma intanto stacca un dividendo da 4,7 miliardi agli azionisti
Economia / Il gap incolmabile tra ricchi e poveri e quei conti che non tornano: il nostro pianeta è dilaniato dalle disuguaglianze