Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Snam emette un secondo transition bond da € 500 mln e avvia offerta di riacquisto di alcuni prestiti obbligazionari già in circolazione

Immagine di copertina
La sede di Snam a San Donato (Milano)

Attraverso questa operazione, l'azienda si propone di proseguire il percorso di ottimizzazione della struttura del debito e di continuo miglioramento del costo del capitale, in linea con i propri obiettivi

Snam S.p.A. (rating BBB+ per S&P, Baa2 per Moody’s e BBB+ per Fitch) ha avviato questa mattina una nuova emissione obbligazionaria a tasso fisso, con scadenza 2028, per un ammontare atteso di 500 milioni di euro nell’ambito del Programma EMTN (Euro Medium Term Notes) deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 12 ottobre 2020. Le obbligazioni saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo.

Di seguito le caratteristiche delle nuove obbligazioni:

· Importo: 500 milioni di euro “expected”

· Scadenza: dicembre 2028

· Indicazioni iniziali di prezzo: mid swap + 70 punti base area

L’emissione è a carattere transition: i proventi verranno utilizzati per finanziare progetti nella transizione energetica, i cosiddetti Eligible Projects, come definiti nel Transition Bond Framework pubblicato in data 9 giugno 2020.

Il collocamento è rivolto agli investitori istituzionali e viene organizzato e diretto, in qualità di Bookrunners e Joint Lead Managers, da BNP Paribas, Crédit Agricole CIB, ING, Intesa Sanpaolo, Mizuho, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A, MUFG, Société Générale, SMBC Nikko Capital Markets Europe GmbH e UniCredit Bank AG.

Si tratta del secondo transition bond emesso da Snam dopo quello dello scorso 10 giugno, a testimonianza dell’impegno della società nella finanza sostenibile a supporto delle crescenti iniziative nella transizione energetica. Nell’ambito del piano 2020-2024, presentato lo scorso 25 novembre, Snam ha annunciato l’ambizione di accrescere il peso della finanza sostenibile dall’attuale 40% a oltre il 60% del funding disponibile.

Oggi è stata inoltre lanciata un’offerta di acquisto (Tender Offer) rivolta ai portatori dei seguenti titoli obbligazionari già emessi da Snam a valere sul programma Euro Medium Term Note:

· €300.000.000 Floating rate, in scadenza a febbraio 2022, di cui in circolazione €300.000.000 (XS1568906421)

· €1.000.000.000 5,250%, in scadenza il 19 settembre 2022, di cui €601.790.000 in circolazione (XS0829190585)

· €750.000.000 1,500%, in scadenza il 21 aprile 2023, di cui €246.284.000 in circolazione (XS1126183760)

· €900.000.000 1,000%, in scadenza il 18 settembre 2023, di cui €595.582.000 in circolazione (XS1881004730)

· €750.000.000 1,375% in scadenza il 19 novembre 2023, di cui €195.204.000 in circolazione (XS1318709497)

· €600.000.000 3,250%, in scadenza il 22 gennaio 2024, di cui €389.854.000 in circolazione (XS1019326641)

· €350.000.000 Floating rate, in scadenza il 2 agosto 2024, di cui €350.000.000 in circolazione (XS1657785538)

· €500.000.000 1,250% in scadenza il 25 gennaio 2025, di cui €392.447.000 in circolazione (XS1555402145)

L’importo massimo accettato sarà definito e comunicato da Snam secondo i termini e le condizioni contenuti nel Tender Offer Memorandum datato 30 novembre 2020, soggetto alle limitazioni all’offerta e alla distribuzione applicabili.

Alle offerte di acquisto potrà inoltre essere applicato un meccanismo di allocazione prioritaria per i portatori delle obbligazioni esistenti oggetto delle offerte di acquisto che manifestassero l’intenzione di sottoscrivere le nuove obbligazioni.

L’avviso del lancio della Tender Offer è consultabile sul sito www.bourse.lu.

Barclays, BNP Paribas, Citigroup Global Markets, Intesa Sanpaolo, Morgan Stanley e UniCredit Bank AG agiscono in qualità di Dealer Managers.

Snam, attraverso questa operazione, si propone di proseguire il percorso di ottimizzazione della struttura del debito e di continuo miglioramento del costo del capitale, in linea con i propri obiettivi.

Gli esiti dell’offerta saranno comunicati al mercato nei prossimi giorni. Snam regolerà l’intero importo per cassa.

Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette del gas, Giorgetti: “Da inizio febbraio previsto un taglio del 40%”
Economia / Ita, spesi 4,5 milioni di euro per un accordo con True Italian Experience
Cronaca / Descalzi (Eni): “Italia azzererà gas russo dal 2024/25”
Economia / Microsoft annuncia 10mila licenziamenti: “Nessuno può sfidare la gravità”
Cronaca / Juventus, Agnelli annuncia le dimissioni anche da Exor e Stellantis: “Passo indietro per avere la mente libera”
Economia / Dove vanno le banche del futuro (e la vigilanza europea)
Economia / In Italia lo 0,1% dei ricchi possiede più del 60% dei poveri. Oxfam: “Un’imposta al 5% per la lotta alla povertà”
Economia / Caro carburanti, Giorgetti non esclude nuovo taglio delle accise: “Vediamo come vanno i prezzi”
Economia / Bonus 200 euro esteso anche ad autonomi e professionisti senza Partita Iva: ecco chi può fare domanda
Economia / Caro carburante, a gennaio aumenti medi di 17 centesimi: “Non c’è nessuna speculazione”