Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Richard Ginori: un account WeChat per consolidare la presenza in Cina

Immagine di copertina

L'eccellenza italiana nell'alta manifattura artistica della porcellana pura sceglie il canale digitale in più rapida espansione per allargare ulteriormente il proprio target

Richard Ginori, dal 1735 massima espressione dell’eccellenza italiana nell’alta manifattura artistica della porcellana pura, compie un nuovo passo avanti nel percorso di crescita digitale, aprendo il proprio account ufficiale su WeChat, la piattaforma multi-funzionale cinese più importante e frequentata al mondo, utilizzata per chattare, navigare, acquistare prodotti e servizi e pagare online, con una base mensile di oltre un miliardo di utenti attivi e una penetrazione che supera il 93% della popolazione nelle maggiori città del Paese.

L’Official Service Account Richard Ginori su WeChat fornisce agli utenti la possibilità di un’esperienza touch unica nel suo genere, sfruttando al massimo le funzioni innovative e l’efficienza di una piattaforma di comunicazione social multifunzione. Tramite il proprio Account, Richard Ginori può, infatti, inviare messaggi push settimanali agli utenti sotto forma di veri e propri articoli, con contenuti cliccabili, animazioni e link esterni e interni a WeChat.

L’Account dispone, inoltre, di una serie di interfacce API (Application Programming Interface, ovvero applicazioni che semplificano la possibilità di dialogo tra un’applicazione e l’altra ndr) che consentono a Richard Ginori di integrare molte più funzionalità, tra cui analisi degli utenti, attività di loyalty e social CRM e e-commerce. Gli utenti, inoltre, possono commentare i contenuti pubblicati e chattare con l’Azienda. Un sistema bot automatico può, infine, ridirezionare gli utenti a seconda delle loro diverse necessità, come la lista delle location in cui trovare prodotti Richard Ginori in Cina, informazioni su marchio e prodotti, e molto altro.

L’account permetterà, quindi, a tutti gli appassionati della Maison di restare in contatto con le ultime novità Richard Ginori, ovunque si trovino e in tempo reale, consentendo al marchio di aumentare la propria brand awareness e l’engagement con i consumatori cinesi.

Grazie a questo strumento, quindi, Richard Ginori rafforza ulteriormente la propria competitività sul mercato del lusso in Cina, che, secondo le stime, al 2025 avrà un valore complessivo pari a circa 160 miliardi di euro, con una domanda interna che peserà per il 50% di quella mondiale e una spesa online pari a circa 19 miliardi di euro.

L’apertura del nuovo account è parte integrante della strategia di digitalizzazione ed internazionalizzazione di Richard Ginori, con l’obiettivo di avvicinarsi anche un pubblico giovane e connesso, desideroso di interazioni alternative con i top brand.

Lo storytelling Richard Ginori si svilupperà con il supporto di risorse cinesi, in modo da assicurare la perfetta aderenza al modello culturale, alla stagionalità, ai trend di consumo e ai canoni estetici del consumatore cinese e da consentire la gestione di specifiche campagne di digital advertising per la promozione del brand ai target di riferimento.

Richard Ginori entra nel mercato cinese grazie a un accordo con il Gruppo Tencent, proprietario di WeChat.

Creato nel 2011, in pochi anni l’ecosistema di WeChat è diventato parte integrante della vita quotidiana dei cinesi e non solo. Al suo interno, infatti, è possibile disporre, oltre dei più tipici meccanismi di chat e social networking da parte di individui ed aziende, anche di mini-programmi e servizi utili per gli aspetti più quotidiani della vita: dalle prenotazioni medico/sanitarie, agli acquisti di prodotti di lusso; dalla gestione del proprio conto in banca, fino alla possibilità di effettuare pagamenti. Il tutto all’interno di una sola app.

“Richard Ginori è un brand con 285 anni di storia, proiettato nel futuro, internazionale ed esclusivo. In quest’ottica, il nuovo account è strategico per la nostra crescita digitale e per creare un collegamento diretto con il consumatore cinese. Il nostro obiettivo è far conoscere ulteriormente l’anima di Richard Ginori anche in Cina e siamo certi che l’apertura dell’account ci aiuterà a migliorare il dialogo e a rendere più completa ed entusiasmante l’esperienza del brand. WeChat, infatti, è un canale diretto e moderno che ci permette di offrire uno strumento dinamico e interattivo per avere sempre a portata di touch tutte le nostre collezioni”, ha dichiarato Alain Prost, Presidente e Amministratore Delegato di Richard Ginori.

Ti potrebbe interessare
Economia / La carità è circolare: “Si dona e si riceve”
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Economia / Da Autostrade a Tim: i fondi si stanno prendendo le infrastrutture italiane
Ti potrebbe interessare
Economia / La carità è circolare: “Si dona e si riceve”
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Economia / Da Autostrade a Tim: i fondi si stanno prendendo le infrastrutture italiane
Cronaca / L’Antitrust italiana multa Amazon e Apple per oltre 200 milioni di euro: “Violate norme sulla concorrenza”
Lavoro / Preparati al mondo del lavoro, partecipa a Destination Work City di Gi Group
Economia / Con la pandemia le aziende litigano di più (anche da remoto)
Economia / Italiani sempre più poveri: inflazione al 3%, mai così alta dal 2012
Cronaca / Guarito da un tumore viene messo in aspettativa non retribuita: “Così Amazon si sbarazza dei lavoratori fragili”
Economia / Criptovalute: il 2022 sarà davvero un anno di svolta?
Economia / Digital marketing: aumentare vendite e fatturato grazie all’online