Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Lotteria degli scontrini: tutto quello che c’è da sapere

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 1 Dic. 2020 alle 15:22 Aggiornato il 1 Dic. 2020 alle 15:30
0
Immagine di copertina

Lotteria scontrini: come funziona, obblighi esercenti, premi, quando parte

La lotteria degli scontrini sta per partire. Dal 1 dicembre 2020 sarà possibile registrarsi sull’apposito sito per ottenere il “codice lotteria”, un codice fornito sia in formato alfanumerico sia in formato “codice a barre”, abbinato al codice fiscale (quindi unico per ogni residente in Italia). La lotteria, uno degli strumenti metti in campo dal governo per la lotta all’evasione, doveva debuttare il 7 agosto scorso, ma l’emergenza legata alla pandemia di Covid-19 aveva mandato all’aria i programmi. Il giorno del debutto è stato spostato dall’articolo 141 del Decreto Rilancio al 1 gennaio 2021. Ma scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla lotteria.

Come funziona

Ma come funziona la lotteria degli scontrini? Una volta ottenuto il “codice lotteria“, un codice alfanumerico e codice a barre, abbinato al codice fiscale, sull’apposito sito, bisognerà presentarlo in cassa a ogni pagamento: contanti, carte o bancomat. La partecipazione è gratuita. Sono previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi anche per gli esercenti che possono arrivare a 5 milioni per l’estrazione annuale. Sarà possibile vedere i propri biglietti e controllare le estrazioni, che nelle intenzioni del governo dovrebbero svolgersi il secondo giovedì di ogni mese, sul portale dedicato. Per partecipare al concorso a premi legato al nuovo scontrino elettronico, si deve essere maggiorenni e residenti in Italia. Concorre all’estrazione ogni acquisto di beni e servizi per importi pari o superiore a 1 euro. Inoltre, la nuova lotteria prevede estrazioni “ordinarie” ed estrazioni “zero contanti”. Insomma, chi paga con la moneta elettronica (bancomat, carta di credito, carta di debito, etc) partecipa a entrambe le estrazioni. Come ottenere il codice per la lotteria degli scontrini? Il codice lo si ottiene accedendo al Portale Lotteria (www.lotteriadegliscontrini.gov.it) dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Non c’è bisogno di alcuna registrazione, basta digitare il proprio codice fiscale sul Portale per ottenere online un codice alfanumerico (anche sotto forma di codice a barre). A questo punto, è bene stampare il codice lotteria o salvarlo in qualche modo sul proprio smartphone o tablet. In caso di smarrimento, basta tornare sul portale, inserire nuovamente il codice fiscale e ottenere un nuovo codice lotteria a noi riservato.

Ogni scontrino genera un numero di “biglietti virtuali” della lotteria pari a un biglietto per ogni euro di spesa, con un arrotondamento se la cifra decimale supera i 49 centesimi (per esempio: con 1,50 euro di spesa si ottengono due biglietti). Maggiore è l’importo speso maggiore sarà il numero di biglietti associati che verranno emessi, fino a un massimo di 1.000 biglietti per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro. Il collegamento tra codice lotteria e scontrino lo fa direttamente il negoziante attraverso un lettore ottico collegato al registratore telematico, che trasmette i dati all’Agenzia delle entrate. ATTENZIONE: Non occorre conservare gli scontrini sia per partecipare alla lotteria sia per riscuotere i premi.

Obblighi esercenti

L’esercente, nel momento in cui incassa il corrispettivo e rilascia lo scontrino (documento commerciale, non fiscale), ha l’obbligo di trasmettere i relativi dati (a fini fiscali) all’Agenzia delle entrate; gli stessi dati, se abbinati al codice lotteria dell’acquirente, consentono automaticamente la partecipazione alla lotteria.

Estrazioni

Quando ci saranno le estrazioni della lotteria degli scontrini? Sono previste estrazioni mensili e annuali. Saranno previste anche settimanali, la cui decorrenza è ancora da stabilire (si parla di ogni giovedì). Ogni scontrino partecipa sia all’estrazione settimanale, sia a quella mensile e all’annuale. Se si paga in contanti si partecipa solo alle estrazioni “ordinarie”, mentre chi usa uno strumento di pagamento elettronico partecipa anche alle estrazioni “zero contanti” e si ritrova così con il doppio delle chance di vincere. Alle estrazioni “zero contanti” partecipano anche i negozianti.

Lotteria degli scontrini: i premi

I premi della Lotteria verranno pagati direttamente dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli accreditandoli su bonifico bancario o con assegno circolare non trasferibile. Le estrazioni “ordinarie”, come detto, premiano solo i consumatori con i seguenti premi:

  • Sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • Tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • Un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Le estrazioni “zerocontanti” premiano sia il consumatore che il negoziante:

  • Quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
  • Dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
  • Un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

I vincitori della Lotteria sono informati immediatamente tramite sms, e-mail o instant messaging se i relativi dettagli sono stati forniti dal consumatore nell’area riservata del Portale Lotteria. In ogni caso, chi vince riceve anche una comunicazione formale che può avvenire in due modi:

  • Tramite una Pec (Posta elettronica certificata) inviata all’indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria;
  • Tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia.

I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita. In caso contrario, concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da distribuire in occasione del concorso annuale. Per sapere se si è tra i fortunati, basta accedere all’area riservata del Portale Lotteria con Spid, le credenziali Fisconline ed Entratel o la Carta nazionale dei servizi (Cns): i vincitori ricevono immediatamente una notifica che segnala la vincita, senza necessità di controllare.

Il negoziante che risulta vincitore della lotteria “zero contanti” riceve una comunicazione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che lo individua sulla base del numero di partita Iva memorizzato nella banca dati del Sistema Lotteria.

Leggi anche: 1. Lotteria degli scontrini: cos’è e come funziona il piano del Governo /2. Lotteria degli scontrini contro l’evasione fiscale: ecco come funzionerà, premi fino a un milione

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.