Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia » Lavoro

Reddito di cittadinanza news: le ultime notizie di oggi 18 luglio 2019

Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza news: tutte le ultime notizie di oggi 18 luglio 2019

In questo articolo tutte le ultimissime news sul Reddito di cittadinanza di oggi, giovedì 18 luglio 2019. Dal 6 marzo 2019 è possibile fare richiesta per il sussidio targato Movimento 5 stelle introdotto dal decreto 4/2019 insieme alla riforma delle pensioni Quota 100. Ecco le ultime notizie:

– SE NON  VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

(Aggiornare in continuazione per leggere tutti gli ultimi aggiornamenti)

Assunti i 13 navigator molisani

Inizieranno a lavorare dalla metà di agosto i 13 navigator molisani che sono stati assunti dopo la convenzione firmata ieri a Roma fra 16 regioni italiane, Molise compreso, e Anpal servizi.

Reddito di cittadinanza, truffa l’Inps per avere sussidio: denunciato

Ottiene il sussidio per un ammontare di 1.042 euro al mese, ma continua a lavorare in nero come ambulante. Un uomo di 57 anni, originario del Marocco, dopo i controlli è stato denunciato dalla polizia locale della Reno Galliera. È accaduto tra Castello d’Argile e Pieve di Cento (Bologna).

Quando arriva il pagamento di luglio? Notizie sulla quarta ricarica

La ricarica del reddito di cittadinanza, il sussidio economico erogato a chi è in possesso di determinati requisiti (qui quali sono), dovrebbe arrivare al termine della prossima settimana, quindi tra il 26-27 luglio e la fine del mese.

Per chi ha fatto domanda per ricevere il beneficio nella prima fase, quindi tra il 6 e 31 marzo 2019, si tratta della quarta ricarica sulla RdC card, la card gialla rilasciata da Poste Italiane su cui vengono caricati i soldi del sussidio. È proprio Poste Italiane, infatti, a disporre i pagamenti e generalmente ha bisogno di quei 2-3 giorni lavorativi al fine di elaborare le disposizioni di pagamento che vengono trasmesse dall’Inps una volta che l’istituto ha lavorato le istanze e fornito gli esiti. Nel corso della prossima settimana, infatti, i vari richiedenti che hanno ricevuto un accoglimento della propria domanda verranno contattati dagli uffici postali per il ritiro della carta.

A chi ha presentato la propria richiesta per il reddito di cittadinanza nel mese di giugno, infatti, verrà rilasciata la card gialla con all’interno già pronti i soldi della prima ricarica. Ricordiamo, soprattutto a questi ultimi, che l’importo del reddito di cittadinanza deve essere speso all’interno del mese successivo a quello della ricarica, perché al non speso verrà sennò applicata la decurtazione del 20 per cento.

Ma in che modo possono essere spesi i soldi del reddito di cittadinanza? Lo abbiamo spiegato nel dettaglio in questo articolo.

Le notizie sul reddito di cittadinanza di ieri, mercoledì 17 luglio

I requisiti necessari

Il reddito di cittadinanza è un sussidio economico di contrasto alla povertà che può essere richiesto in presenza di determinati requisiti di residenza, economici e patrimoniali. Per ottenerlo è necessario:

  • essere cittadino italiano, dell’Unione europea, di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno o familiare di cittadini italiani o comunitari (sempre in possesso del permesso di soggiorno) o titolare di protezione internazionale
  • essere residente in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo
  • essere in possesso di un Isee aggiornato il cui valore non superi i 9.360 euro
  • essere in possesso di un patrimonio immobiliare il cui valore non superi i 30mila euro (prima casa esclusa)
  • essere in possesso di un patrimonio mobiliare il cui valore non superi i 6mila euro (per i single, mentre il valore aumenta in base a composizione e tipologia del nucleo familiare)
  • essere in possesso di un reddito familiare il cui valore non superi i 6mila euro annui (un valore da moltiplicare per la scala di equivalenza e la cui soglia è aumentata fino a 9.360 euro nel caso il nucleo risieda in affitto)
  • non essere in possesso di autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti
  • non essere in possesso di navi e imbarcazioni da diporto

Per tutti i dettagli sui requisiti, come anche sulla card, i pagamenti e le modalità per presentare domanda, qui di seguito una serie di link utili:

🔴 TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SU REDDITO DI CITTADINANZA E PENSIONI

Ti potrebbe interessare
Lavoro / Nel Recovery addio all'Esame di Stato, basterà la laurea
Lavoro / Nomadi del digitale: un professionista su tre del settore sogna di trasferirsi grazie allo smart working
Lavoro / Riforma Brunetta e concorso scuola: ecco perché è giusto valutare i titoli al posto della preselettiva
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Nel Recovery addio all'Esame di Stato, basterà la laurea
Lavoro / Nomadi del digitale: un professionista su tre del settore sogna di trasferirsi grazie allo smart working
Lavoro / Riforma Brunetta e concorso scuola: ecco perché è giusto valutare i titoli al posto della preselettiva
Cronaca / Concorso per 2.800 assunzioni nella PA: bando e come candidarsi
Lavoro / Recovery Plan, concorso per 2.800 tecnici al Sud: assunzioni entro 3 mesi
Cultura / Futuro impiego nella società dell’informazione
Lavoro / Come difendersi sul lavoro se si è accusati ingiustamente
Lavoro / Health4U, Scaccabarozzi a TPI: “Il futuro della sanità si basa sulla passione dei giovani”
Lavoro / Smartworking, a rischio know-how aziendale e dati personali del lavoratore. Molte aziende italiane ancora indietro nella digitalizzazione e messa in sicurezza degli strumenti
Lavoro / L’innovazione tecnologica cambia il mondo del lavoro, tanti i nuovi profili professionali. La formazione targata Epicode