Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Ita Airways, il Tesoro sceglie Certares – Air France – Delta. Lufthansa: “Ne prendiamo atto”

Immagine di copertina

Il ministero dell’Economia ha scelto il fondo Certares, Air France e Delta e ha escluso l’altra cordata che veniva data per favorita: quella formata da Msc e Lufthansa. Il negoziato per la cessione di Ita Airways  sarà avviato oggi. L’offerta di Certares Management LLC, Delta Airlines Inc, e Air France – KLM S.A. “è stata ritenuta maggiormente rispondente agli obiettivi fissati” in un Dpcm varato a marzo.

I dettagli non sono stati resi noti ma la quota lasciata al Tesoro sarebbe del 45%. Maggiore, quindi, rispetto a quella contenuta nell’offerta di Msc e Lufthansa: al ministero dell’Economia, infatti, sarebbe andato il 20% e alla cordata l’80%. Inoltre, Certares lascerebbe allo stato italiano la possibilità di nominare il presidente e concederebbe due posti su cinque nel consiglio di amministrazione. Le quote del fondo Usa arriverebbero al 40,1%, mentre a Air France spetterebbe il 9,9% e a Delta il 5%.

“Alla conclusione del negoziato in esclusiva, si procederà alla sottoscrizione di accordi vincolanti solo in presenza di contenuti pienamente soddisfacenti per l’azionista pubblico”, si legge nel comunicato del Mef.

“Prendiamo atto della decisione del governo italiano di intraprendere una strada che consenta una maggiore influenza dello Stato e non preveda una completa privatizzazione di Ita. Anche senza una collaborazione con Ita, il nostro gruppo mantiene un ottimo posizionamento sul mercato italiano”, ha fatto sapere Lufthansa. Per il gruppo tedesco, l’offerta congiunta con Msc “continua a essere la migliore per Ita”. E ha proseguito: ” Con la nostra compagnia aerea italiana Air Dolomiti e con tutti i nostri marchi aerei abbiamo già una forte presenza, con circa 4 milioni di passeggeri e oltre 130 partenze giornaliere da 21 destinazioni”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Economia / Italgas, Gallo a TPI: “Il price cap europeo è la misura migliore per far fronte al caro bollette”
Economia / Istat: prezzi salgono del 8,9% nel 2022, da settembre inflazione più alta dal 1985
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Economia / Italgas, Gallo a TPI: “Il price cap europeo è la misura migliore per far fronte al caro bollette”
Economia / Istat: prezzi salgono del 8,9% nel 2022, da settembre inflazione più alta dal 1985
Economia / Ecco cosa c’è dietro la vendita di Eataly
Economia / Gas flaring: tutto il gas che non viene usato ma bruciato dalle compagnie petrolifere
Economia / Bollette, arriva la stangata: elettricità +59% nel quarto trimestre
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Economia / La sostenibilità di Banca Ifis
Cronaca / Bollette, allarme rincari: “Senza aiuti dal governo aumenti fino al 100%”
Economia / I mercati finanziari rassicurati dal risultato elettorale. Spread sale a 242 punti base