Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Fca pagò tangenti ai sindacati per corromperli: multa da 30 milioni di dollari negli Usa

Immagine di copertina
Sergio Marchionne, ad di Fca all'epoca dei fatti, con l'allora presidente Usa Barack Obama. Credit: ANSA

Fiat Chrylser Automobilis (Fca) è stata sanzionata con una multa da 30 milioni di dollari, negli Stati Uniti, per aver corrotto alcuni sindacalisti con tangenti pagate tra il 2009 e il 2016. L’azienda automobilistica italo-americana – che all’inizio del 2021 si è fusa con la francese Psa dando vita a Stellantis – ha ammesso la propria colpevolezza e ha patteggiato.

Fca ha concordato la multa nel gennaio scorso con l’ufficio del procuratore federale e ieri, mercoledì 18 agosto, un giudice federale ha accolto l’intesa. I 30 milioni di euro andranno al fondo generale del Tesoro degli Stati Uniti e dovranno essere pagati entro un mese.

Inoltre, per i prossimi tre anni l’azienda sarà sottoposta alla vigilanza di un garante indipendente sul rispetto delle leggi sul lavoro. Il garante dovrà anche verificare lo scioglimento del National Training Center (Ntc) di Detroit, un centro di formazione attraverso il quale erano stati veicolati benefit personali ad alcuni sindacalisti.

L’indagine per corruzione, iniziata nel 2017, ha portato alla condanna di 15 persone, fra cui tre ex dirigenti di Fca che hanno illecitamente liquidato oltre 3,5 milioni di dollari sotto forma di benefit a rappresentanti del sindacato Uaw (United auto workers).

In particolare, tra le altre cose, sono stati pagati un mutuo da 262mila dollari all’ex vicepresidente generale Uaw, una festa da 25mila dollari a un altro leader sindacale e viaggi in California per 30mila dollari ad alcuni funzionari. Tutto questo per assicurare vantaggi a Fca nelle trattative con la sigla.

All’epoca dei fatti l’amministratore delegato di Fca era Sergio Marchionne: nel luglio 2016 il manager italoa-canadese – successivamente morto – era stato interrogato e aveva negato qualsiasi coinvolgimento, affermando che l’azienda era stata “vittima della condotta illegale da parte di alcuni individui canaglia”.

“La natura e le circostanze di questo reato sono molto gravi”, ha sottolineato il giudice Paul Borman, che ha emanato la sentenza ieri. Erin Shaw, dell’Ufficio del procuratore, ha invece definito la condotta di Fca come una delle più grandi, se non la più grande, violazione del Labor Management Relations Act. “Questo non è stato l’atto di un dipendente canaglia o di basso livello ed è abbondantemente acclarato che c’era un problema con la cultura di questa azienda negli anni passati”, ha aggiunto Shaw.

LEGGI ANCHE: Stellantis: gli azionisti brindano, gli operai piangono. Aumentano i ricavi ma anche la cassa integrazione

Ti potrebbe interessare
Economia / Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: “È una questione di correttezza”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Economia / Banca Ifis: utile netto in crescita del 50% a 72,5 milioni di euro nel 1° semestre 2022
Ti potrebbe interessare
Economia / Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: “È una questione di correttezza”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Economia / Banca Ifis: utile netto in crescita del 50% a 72,5 milioni di euro nel 1° semestre 2022
Lavoro / Sfruttati, sottopagati e sovraqualificati: fino a che punto vale la pena sacrificare la propria felicità in nome della produttività?
Lavoro / “Dovevo fermarmi per tornare a respirare”: le storie dei ragazzi che hanno lasciato il proprio lavoro
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Economia / Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto Aiuti bis. Le misure
Economia / Stellantis paga i dipendenti per licenziarsi. Il risultato? Forza lavoro ridotta dell’8% in due anni
Economia / Decreto Aiuti bis, aumento in busta paga e niente bonus di 200 euro. Le misure
Economia / Energia, col boom dei prezzi volano gli utili di Eni: quasi il 700% nel primo semestre 2022 con oltre 7 miliardi di euro