Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Nel 2018 il debito pubblico dell’Italia è salito al 134,8 per cento del Pil

Immagine di copertina

Nell'Unione europea solo in Grecia un livello più alto. Intanto il rapporto deficit/Pil è calato al 2,2 per cento

Nel 2018 il rapporto tra debito pubblico e Pil dell’Italia è cresciuto, arrivando a quota 134,8 per cento a fronte del 134,1 per cento del 2017. Il rapporto tra deficit pubblico è Pil è invece diminuito, passando dal 2,4 per cento del 2017 al 2,2 per cento nel 2018. Lo dice l’Eurostat, l’Istituto di statistica europeo, nella sua seconda notifica dei dati definitivi del 2018. Ma entrambi i dati erano peraltro già noti, tanto che il Governo italiano li ha inseriti nella Nota di aggiornamento al Def.

Il rapporto debito/Pil dell’Italia si conferma il secondo più elevato dell’Unione europea, dopo quello della Grecia, che arriva al 181,2 per cento. Il livello più basso – dati del 2018 – è invece quello della Germania: 61,9 per cento (a fronte del 65,3 del 2017). Tra gli altri paesi, in Francia il rapporto è al 98,4 per cento, in Spagna al 97,6 e in Portogallo al 122,2.

Nella Nota di aggiornamento al Def il Governo italiano prevede che nel 2019 il debito pubblico salirà al 135,7 per cento, per poi scendere al 135,2 nel 2020, al 133,4 nel 2021 e al 131,4 nel 2022.

Quanto al rapporto deficit/Pil, invece, sono diversi i paesi che nel 2018 hanno fatto peggio dell’Italia. La Francia e la Spagna sono al 2,5 per cento e Cipro è addirittura al 4,4, unico Stato dell’Ue che ha sforato il tetto del 3 per cento.

Per i prossimi anni il deficit italiano, secondo il Governo, dovrebbe restare al 2,2 fino 2020, per poi scendere all’1,8 nel 2021 e all’1,4 nel 2022.

Disoccupazione in Italia, i dati Istat del secondo trimestre 2019: tasso in calo a 9,9 per cento
Ti potrebbe interessare
Economia / Onu, salari in calo a livello globale: l’Italia è la peggiore nel G20. Dal 2008 retribuzioni -12%
Economia / Imprenditore vende l’azienda e dona 5 milioni di euro agli ex dipendenti
Economia / L’Inps internalizza i 3100 dipendenti del contact center e assicura: “I costi non aumenteranno”
Ti potrebbe interessare
Economia / Onu, salari in calo a livello globale: l’Italia è la peggiore nel G20. Dal 2008 retribuzioni -12%
Economia / Imprenditore vende l’azienda e dona 5 milioni di euro agli ex dipendenti
Economia / L’Inps internalizza i 3100 dipendenti del contact center e assicura: “I costi non aumenteranno”
Economia / Addio alle bustine di zucchero al bar: l’Ue dichiara guerra agli imballaggi superflui
Economia / Pos obbligatorio solo a partire da 60 euro, il governo: “In corso colloqui con l’Ue”
Economia / Dall’Italia 450 milioni di euro per armare l’Ucraina: il calcolo dell’Osservatorio Mil€x
Economia / Manovra, obbligo Pos solo sopra i 60 euro: sale ancora il limite di esenzione
Economia / La finanza pulita punta sul clima
Economia / Il miracolo di Amazon è finito
Economia / Associazione Guido Carli: conferito all’economista Lord Mervyn King il Premio Bancor 2022