Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Davos, i partecipanti del World Economic Forum sono classificati in una lista (segreta) in livelli da 1 a 7 per importanza

Immagine di copertina
Credit: Shealah Craighead/White House via ZUMA Wire

Persino l'élite globale è suddivisa in punteggi da una a sette, classificati in ordine di importanza. Il punteggio è un'indicazione di quanto un delegato è importante per il mondo degli affari

Come il World Economic Forum classifica segretamente i leader mondiali di Davos

Si potrebbe pensare che essere stati invitati al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, sia sufficiente per consolidare il proprio posto nei massimi livelli della società orientata al business, scrive Quartz. Ma al vertice sulle Alpi svizzere persino l’élite globale viene classificata in una gerarchia.

DIARIO DA DAVOS | Elisa Serafini, inviata di TPI a Davos, racconta il World Economic Forum 2020

Il colore del badge e l’ologramma

Per capire l’importanza dei partecipanti all’incontro annuale del WEF un buon inizio è quello di guardare il colore e il design del loro badge nominale. Fino a qualche anno fa, per esempio, se sul cartellino veniva applicato un ologramma era possibile partecipare alle esclusive riunioni informali del Informal Gathering of World Economic Leaders (IGWEL). È il distintivo più ambito del Forum.

davos badge

I partecipanti di Davos sono classificati in livelli da 1 a 7

I partecipanti sono suddivisi in categorie numerate da una a sette: un’indicazione di quanto un delegato sia importante per il mondo degli affari.

A ogni partecipante viene assegnato uno di questi “livelli di posizione”. Alcuni sono etichettati come “Top Executive” o “Capo di Stato”. Al livello due ci sono i Senior executive, alcuni giornalisti e i Vice Capi di Stato. “I banchieri centrali sono al terzo livello. Il quarto livello comprende invece funzionari nazionali in una posizione subministeriale. I funzionari del governo locale sono al quinto livello. Gli ospiti onorari sono al livello sei. Il livello sette è invece per il “personale/staff”.

Donald Trump è al primo livello in qualità di “Capo di Stato”. Sua figlia Ivanka Trump, il cui titolo è “Consigliere del Presidente”, è nella categoria del “Personale funzionario/Staff”, livello 7. Suo marito, Jared Kushner, in qualità di “Assistente del Presidente e Senior Adviser del Presidente “, è al livello 4 “qualifiche subministeriali “.

In passato il WEF di Davos ha pubblicato le liste che classificano i vari gradi dei partecipanti alla riunione annuale. Altre volte la lista è rimasta privata, altre ancora è stata pubblicata per intero e altre ancora parzialmente escludendo alcuni gruppi di persone.

Quartz ha ottenuto e pubblicato l’elenco dei partecipanti alla conferenza di Davos in cui sono classificati per nome, azienda, posizione o Paese, con le categorie e i livelli assegnati.

La classifica qualifica non solo il singolo partecipante, ma anche l’organizzazione che rappresenta. Per esempio, António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, e Kristalina Georgieva, amministratore delegato del Fondo monetario internazionale, sono nel primo livello della categoria “Head of Top IO” proprio per l’organizzazione internazionale che rappresentano.

I leader dell’OMC (Organizzazione mondiale del commercio), dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) e della NATO sono invece al livello 3 qualificati come “Head of IO/Vice Head of Top IO”.

L’attuale primo ministro britannico, Boris Johnson, non è incluso nell’elenco. L’ordine del premier britannico ai suoi ministri è stato quello di stare lontani dal summit dell’élite globalizzata mondiale di Davos.

Leggi anche:
Diario da Davos 2020, il World Economic Forum tra élite e popolo: giorno 2
Diario da Davos 2020, giorno 1: cos’è il World Economic Forum
Davos 2020, Trump contro Greta: “Non è il momento del pessimismo sul clima”
Ti potrebbe interessare
Economia / La carità è circolare: “Si dona e si riceve”
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Economia / Da Autostrade a Tim: i fondi si stanno prendendo le infrastrutture italiane
Ti potrebbe interessare
Economia / La carità è circolare: “Si dona e si riceve”
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Economia / Da Autostrade a Tim: i fondi si stanno prendendo le infrastrutture italiane
Cronaca / L’Antitrust italiana multa Amazon e Apple per oltre 200 milioni di euro: “Violate norme sulla concorrenza”
Lavoro / Preparati al mondo del lavoro, partecipa a Destination Work City di Gi Group
Economia / Con la pandemia le aziende litigano di più (anche da remoto)
Economia / Italiani sempre più poveri: inflazione al 3%, mai così alta dal 2012
Cronaca / Guarito da un tumore viene messo in aspettativa non retribuita: “Così Amazon si sbarazza dei lavoratori fragili”
Economia / Criptovalute: il 2022 sarà davvero un anno di svolta?
Economia / Digital marketing: aumentare vendite e fatturato grazie all’online