Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Concorso navigator Anpal: 1650 posti in arrivo nei Centri di Sicilia e Campania

Immagine di copertina

Concorso navigator Anpal: 1650 posti in arrivo in Sicilia e Campania

In arrivo un nuovo concorso per i navigator che saranno selezionati dall’Anpal. La Regione Sicilia ha in progetto di rafforzare i propri Centri per l’impiego e nell’ambito di questo programma sono in arrivo 1000 posti di lavoro da assegnare in tre anni.

Il progetto è stato promosso dall’assessore autonomista Antonio Scavone che ha stipulato con Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del Lavoro)  un accordo diverso da tutte le altre Regioni d’Italia. L’assessore è riuscito ad ottenere i fondi necessari per un nuovo bando di concorso che si svolgerà in tre fasi e porterà all’assunzione di 227 unità entro fine anno, e altre 429 nel 2020 e nel 2021. La pubblicazione del bando di concorso con tutti i dettagli su come candidarsi è attesa per questo ottobre.

Il concorso pubblico sarà aperto anche a chi non risiede in Sicilia ed è un’occasione unica per molti giovani in cerca di lavoro. La giunta di governo si è riunita mercoledì 4 settembre e ha dato il via libera alla nuova strategia regionale per le politiche giovanili.

Il Campania invece il nuovo concorso per 650 posti è stato annunciato dal governatore De Luca che nel frattempo ha bloccato l’assunzione degli oltre 451 navigator già vincitori di concorso. la motivazione della mandata assunzione il rifiuto da parte di De Luca della formula del “contratto di collaborazione”, rispetto alla quale preferirebbe modalità di lavoro più stabili.

I navigator stando all’annuncio di De Luca dei giorni scorsi saranno selezionati da Anpal e avranno la possibilità di accedere ad un posto di lavoro fisso.

Che cos’è il navigator

Il “‘navigator” è una nuova professione istituita con il provvedimento del Reddito di Cittadinanza 2019 ed è una figura che ha il compito di sostenere e assistere i beneficiari del reddito che stanno cercando un lavoro. Il navigator dovrà accompagnare il disoccupato in tutto il periodo di ricerca del lavoro: dai Centri per l’Impiego fino all’assunzione.

Concorsi news: tutte le ultime notizie su bandi e nuove assunzioni nella Pa di oggi mercoledì 11 settembre 2019

Concorso regione Emilia-Romagna per 400 posti di lavoro in scadenza a settembre

Concorso Camera dei deputati per consiglieri parlamentari in scadenza a settembre

Concorsi pubblici, i bandi ancora attivi e quelli in scadenza a settembre

Ti potrebbe interessare
Economia / Stellantis: gli azionisti brindano, gli operai piangono. Aumentano i ricavi ma anche la cassa integrazione
Economia / Aumento del bonus per l’a.d. di AstraZeneca, gli investitori protestano: “È osceno”
Economia / Amazon vince facile: nel 2020 in Europa 44 miliardi di ricavi e zero tasse pagate
Ti potrebbe interessare
Economia / Stellantis: gli azionisti brindano, gli operai piangono. Aumentano i ricavi ma anche la cassa integrazione
Economia / Aumento del bonus per l’a.d. di AstraZeneca, gli investitori protestano: “È osceno”
Economia / Amazon vince facile: nel 2020 in Europa 44 miliardi di ricavi e zero tasse pagate
Economia / Stellantis, otto giorni di stop a Melfi: 7mila lavoratori in cassa integrazione
Economia / Landini: “Oggi è il momento di vaccinare e non il momento di licenziare”
Economia / Gli operai Stellantis e la grande crisi dell’auto a Torino: “Draghi, se ci sei batti un colpo”
Economia / Fisco, sospese fino al 30 maggio le cartelle esattoriali
Economia / Stellantis in Italia riceve soldi dallo Stato, in Francia dà 10 milioni a Macron
Cronaca / Gli influencer chiedono un loro sindacato: “Abbiamo bisogno di tutele”
Economia / Pfizer vuole aumentare da 19,5 a 175 dollari i prezzi dei vaccini quando sarà finita l’emergenza