Casinò online, fra vizio e svago

Di Marco Nepi
Pubblicato il 8 Giu. 2020 alle 12:26 Aggiornato il 15 Giu. 2020 alle 11:13
0
Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Chi non ha sognato, almeno una volta, guardando la saga di Ocean’s Eleven di Soderbergh, oppure Casinò di Scorsese, o ancora 21, il thriller incentrato sulle vicende del MIT Backjack Team, di passare una serata o un intero weekend in uno di quei fantastici casinò? Per molti rimane solo un sogno, per i più fortunati invece il ricordo di un fantastico viaggio a Las Vegas, la città del divertimento per eccellenza, oppure nell’elegante Montecarlo. Nella vita ad occhi aperti di tutti i giorni invece, e soprattutto da quando il mondo virtuale sta prendendo il sopravvento su quello reale, comunque possibile mettere alla prova la propria passione e soddisfare il desiderio di gioco restando seduti a casa davanti al proprio computer. O in qualsiasi altro posto: è infatti sufficiente collegarsi con uno smartphone o tablet. Il mondo del web ha dato un enorme impulso all’incremento del giro d’affari del settore del gioco, con un sempre crescente numero di persone che predilige il gioco online a quello sul territorio.

Giocare responsabilmente

La grandissima diffusione in Italia dei ha dato la possibilità a tutti gli appassionati di giocare senza dover raggiungere fisicamente i casinò: un bel risparmio, sia di tempo che di denaro. Anche perché nel nostro Paese, a differenza della vicina Francia ma anche dell’Inghilterra, le case da gioco sono solo quattro: il Casinò di Campione, a Campione d’Italia, il Casinò de la Vallée, a Saint-Vincent, il Casinò di Sanremo ed il Casinò di Venezia. Aggiungiamo che i casinò di Saint- Vincent e di Sanremo si trovano molto vicini al confine, mentre Campione d’Italia addirittura oltre il territorio nostrano, essendo un’exclave in territorio svizzero.

D’altra parte, questa facilità di accesso al gioco fa sorgere la necessità di comunicare chiaramente al pubblico che il gioco deve rimanere uno svago esclusivamente ludico e non deve in nessun modo trasformarsi in un problema di dipendenza, che potrebbe diventare patologica. È necessario, per ogni giocatore, cercare di valutare secondo la propria coscienza il limite sia economico sia temporale da non superare per rendere il gioco una dipendenza. E infatti, per far sì che l’esperienza di gioco sia svolta in modo responsabile, il sistema italiano di regolamentazione del gioco d’azzardo ha inserito da qualche anno la possibilità di porre dei limiti al proprio conto giocatore e anche di autoescludersi per un certo periodo di tempo: uno, due o tre mesi. Giocare non è un peccato, ma va fatto responsabilmente!

Le tantissime possibilità di svago

D’altro canto, la facilità di accesso ad una grandissima quantità di siti online con un’enorme offerta di giochi, dal Poker alle Slot machine, al Black Jack – solo per citarne alcuni – permette ai giocatori responsabili un’infinita possibilità di gioco e di svago. Infatti, il gioco online è sempre più apprezzato e sta avendo un boom negli ultimi anni in Italia, crescendo senza sosta. Complice la vita di oggi, in cui la routine dei lavoratori è piena di tempi morti, a partire dal trasporto verso la sede d’impiego, ma anche l’evoluzione delle tecnologie che permettono di giocare comodamente anche da smartphone.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.