Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

La Bce commissaria Banca Carige: cariche azzerate e amministrazione straordinaria

Di TPI
Pubblicato il 2 Gen. 2019 alle 11:22 Aggiornato il 2 Gen. 2019 alle 11:28
0
Immagine di copertina

La Bce ha disposto l’amministrazione straordinaria per Carige, nominando Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener come commissari dopo lo stop all’aumento di capitale da 400 milioni votato dai soci lo scorso 22 dicembre.

I tre eserciteranno quindi tutte le funzioni e tutti i poteri spettanti all’organo di amministrazione ai sensi dello Statuto della banca e della normativa applicabile.

In particolare, adotteranno tutte le decisioni necessarie per la gestione operativa della banca, riferendone periodicamente alla Vigilanza.

La Banca centrale europea ha inoltre nominato un Comitato di Sorveglianza composto da tre membri: Gian Luca Brancadoro, Andrea Guaccero e Alessandro Zanotti.

La decisione della Bce di disporre l’amministrazione straordinaria per Carige “semplificherà e rafforzerà la governance” della banca “e di conseguenza l’esecuzione della strategia in un quadro di sana e prudente gestione”. A sottolinearlo l’ormai ex presidente dell’istituto, Pietro Modiano, membro della terna commissariale.

“I vantaggi in termini di stabilità della banca si tradurranno in benefici per i clienti, i dipendenti e il territorio”, ha aggiunto Fabio Innocenzi. ”

Essere stato nominato accanto agli esponenti apicali della banca, confermati nel nuovo ruolo commissariale, è indice della chiara scelta di dare continuità operativa alla banca all’interno della strategia già delineata”, ha concluso il terzo commissario, Raffaele Lener.

I tre commissari straordinari di Carige proseguiranno quindi le attività di rafforzamento patrimoniale e rilancio commerciale attraverso il recupero delle quote di mercato attraverso la riduzione dei Non Performing Loan e ricercando possibili fusioni.

I tre avvieranno anche delle “riflessioni con lo Schema Volontario di Intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi” che ha sottoscritto il bond subordinato da 320 milioni che permette a Carige di rispettare i ratio patrimoniali chiesti dalla Bce.

Questi elementi troveranno una sintesi nel piano industriale la cui predisposizione è già in corso e che avrebbe dovuto essere presentato a febbraio, a valle dei conti del 2018.

In mattinata la Consob aveva sospeso temporaneamente le negoziazioni nei mercati regolamentati e nei sistemi multilaterali di negoziazione italiani dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige.

Dopo la notizia del “commissariamento” da parte della Bce Silvia Fregolent e Claudio Mancini, rispettivamente capogruppo e segretario Pd in commissione Finanze alla Camera, hanno chiesto al presidente della commissione Finanze un’audizione urgente del ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.