Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Bologna Business School, nominate tre nuove figure internazionali in ruoli di Governance

Immagine di copertina

Carolyn Dittmeier entra a far parte del collegio dei revisori di BBS, mentre Pinar Akbas e Alec Ross sono stati cooptati nel Consiglio di Amministrazione

Bologna Business School sempre più globale, nominate tre nuove figure internazionali in ruoli di Governance

Prosegue il percorso di crescita di Bologna Business School, che ieri ha nominato tre nuovi componenti nella governance societaria perseguendo il processo di internazionalizzazione della Business School, nel segno del rispetto e dell’attenzione all’equilibrio di genere nei ruoli di vertice. In particolare, Carolyn Dittmeier, italo-statunitense – attualmente presidente del collegio sindacale di Assicurazioni Generali, membro di numerosi Consigli di Amministrazione e Advisor di società nazionali e internazionali – entra nel collegio dei revisori di BBS, rafforzando le competenze dell’istituto nella Corporate Governance, Risk Management e nell’Internal Auditing.

Nel Consiglio di Amministrazione di BBS entra Pinar Akbas, manager nel settore Food & Beverage che nel corso della propria carriera ha lavorato presso numerose società del comparto, tra le quali Gruppo Cimbali, Eataly, Coca-Cola. Pinar è stata selezionata in quanto ex alunna del Global MBA di Bologna Business School, dove si è diplomata nel 2015 come “miglior studente dell’anno”. Infine, Alec Ross, personalità di rilievo internazionale con competenza sui temi del management education, ex Senior Advisor di Barack Obama e Hillary Clinton e attualmente Distinguished Visiting Professor presso BBS, è stato nominato consigliere/membro del consiglio di amministrazione.

“L’ingresso di tre personalità internazionali nei collegi decisionali di BBS è un ulteriore segnale della volontà della nostra business school di posizionarsi sempre più su un piano globale, capace di attrarre professionalità e talenti provenienti da tutto il mondo. Siamo molto orgogliosi di accoglierli e desiderosi di lavorare con loro per contribuire alla costruzione di quel futuro che la nostra community di studenti, manager e docenti vuole edificare” ha dichiarato Max Bergami, Dean di Bologna Business School.

 

Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Economia / Investire nel 2022 puntando sulla consulenza evoluta: le risposte di BNL BNP Paribas
Economia / Fame zero e corretta nutrizione nell’obiettivo di BG4SDGs – Time To Change, il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani
Ti potrebbe interessare
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Economia / Investire nel 2022 puntando sulla consulenza evoluta: le risposte di BNL BNP Paribas
Economia / Fame zero e corretta nutrizione nell’obiettivo di BG4SDGs – Time To Change, il progetto fotografico di Banca Generali e Stefano Guindani
Economia / Gli imperi sportivi più ricchi del mondo, tra Europa e America
Economia / La Russia è vicina al default: le sanzioni bloccano i pagamenti sui bond in dollari ed euro
Economia / Smart working, diritti Lgbt, parità di genere: ecco chi è Melissa Peretti, il nuovo capo di Google in Italia
Economia / Aeroporti: “Entusiasmo e speranza per ripartire e tornare a vivere”
Cronaca / Gas, prezzi alle stelle dopo gli stop russi alle forniture: oggi +20%
Lavoro / illimity lancia b-ilty: il primo Business Store Digitale dedicato alle PMI
Economia / Russia, Gazprom taglia il gas all’Italia senza preavviso: riduzione del 15%