Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

Funerali Andrea Camilleri: l’ultimo saluto al cimitero acattolico di Roma | La diretta LIVE

Immagine di copertina

I fan si ritrovano l'addio allo scrittore siciliano

Andrea Camilleri funerali: l’ultimo saluto al cimitero acattolico di Roma. La diretta

Oggi i funerali di Andrea Camilleri al cimitero acattolico di Roma. I lettori e i fan appassionati del noto scrittore potranno porgere allo scrittore siciliano l’ultimo saluto oggi, giovedì 18 luglio, dopo la sua sepoltura presso il cimitero acattolico di Roma, a partire dalle ore 15. I funerali, invece, si svolgeranno in forma “privatissima” per volontà dello scrittore e della sua famiglia.

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Il corpo dello scrittore è stato già sepolto, la cerimonia privata è avvenuta questa mattina, giovedì 18 luglio. Sulla tomba una corona di fiori dall’amministrazione comunale di Porto Empedocle.

Andrea Camilleri è uno dei più noti e amati scrittori italiani, inventore dello storico personaggio di Montalbano, il commissario di polizia di Vigata.

Camilleri è deceduto ieri, 17 luglio, in un ospedale della capitale, a un mese dal ricovero presso l’ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiaco. Già subito dopo il ricovero le sue condizioni erano apparse gravi.

Lo scrittore si è spento per complicazioni del suo stato clinico che hanno fatto cessare le sue funzioni vitali.

I personaggi presenti per salutare Camilleri

Per l’ultimo addio sono arrivati al cimitero acattolico di Roma l’ex presidente della Camera Laura Boldrini e il ministro per i beni e le attività culturali Albero Bonisoli.

Intorno alle 16 arriva la sindaca di Roma Virginia Raggi: “Camilleri cittadino onorario? Credo che potrebbe essere una grande idea”, afferma.

Tra i presenti, c’è anche Michele Riondino, l’attore che ha interpretato il giovane Montalbano.

Perché il cimitero Acattolico

“La decisione di seppellire Camilleri nel cimitero cattolico è stata un’eccezione dovuta alla sua grande personalità”, spiega la direttrice del cimitero acattolico Amanda Thursfield. “Questo accade sempre più raramente perché c’è poco spazio”. Nel cimitero, spiega, ci sono 2.500 tombe e sono sepolte circa 5mila persone, dal momento che alcune tombe sono doppie.

Le foto

Le indicazioni per la tomba di Camilleri Credit: Anna Ditta
Il cimitero Acattolico
Credit: Anna Ditta
Laura Boldrini
Le dediche per salutare Camilleri
Credit: Anna Ditta

I video

L’ultimo saluto ad Andrea Camilleri al cimitero acattolico di Roma

Il cimitero acattolico di Roma si trova a Testaccio, in via Caio Cestio 6. Conosciuto anche come “il cimitero degli artisti e dei poeti”, o come “il cimitero degli inglesi”, ospita le tombe dei poeti romantici inglesi Keats e Shelley.

Solo raramente personaggi italiani vengono sepolti al cimitero acattolico. L’autorizzazione arriva in genere solo in vita sono stati rappresentanti di una cultura alternativa a quella dominante in Italia o per la qualità della loro opera.

Tra gli italiani sepolti nel cimitero acattolico ci sono Antonio Gramsci (poiché marito di una donna russa) e gli scrittori Carlo Emilio Gadda e Luce d’Eramo.

L’autorizzazione alla sepoltura di Camilleri è arrivata perché in vita lo scrittore siciliano ha più volte dimostrato di non credere nella Chiesa cattolica e, in generale, di non appartenere ad alcun credo religioso.

> Andrea Camilleri, le cause della morte dello scrittore

> Camilleri era cieco e ci vedeva benissimo: addio, maestro (di G. Cavalli)

LEGGI ANCHE > 18 bellissime opere di Andrea Camilleri

Ti potrebbe interessare
Cultura / “Studiare il greco ed il latino porta felicità, vi spiego perché”: parla il professor Nicola Gardini
Cultura / Perché il greco ci salverà (di Michele Napolitano)
Cultura / Jack London: al via le iscrizioni per il secondo anno della scuola di letteratura e fotografia
Ti potrebbe interessare
Cultura / “Studiare il greco ed il latino porta felicità, vi spiego perché”: parla il professor Nicola Gardini
Cultura / Perché il greco ci salverà (di Michele Napolitano)
Cultura / Jack London: al via le iscrizioni per il secondo anno della scuola di letteratura e fotografia
Cultura / Padova e provincia diventano una galleria d’arte a cielo aperto
Cultura / Il mito di Nerone: riapre la Domus Aurea con un nuovo percorso e la mostra su Raffaello
Cultura / Chi se non noi, la recensione del romanzo d’esordio di Germana Urbani: la storia di una donna in frantumi
Cultura / Diritto a Teatro: il 17 e 18 giugno l’Antigone di Sofocle al Teatro Palladium
Cultura / La sorveglianza ormai è una cultura, e la reazione deve essere culturale
Cultura / Il Libro Possibile compie 20 anni: oltre 200 ospiti per il doppio delle serate e doppia location
Cultura / Un libro di corsa: Il labirinto delle ombre