Lecce, vigili bullizzano e molestano un disabile, poi diffondono i video sui social: aperta inchiesta

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 29 Mag. 2019 alle 14:47
0
Immagine di copertina

vigili bullizzano disabile lecce | Due agenti della polizia municipale di Maglie, in provincia di Lecce, sono stati iscritti sul registro degli indagati per aver deriso e bullizzato un uomo invalido civile al cento per cento.

La Procura di Lecce ha aperto un fascicolo, iscrivendo i nomi dei due poliziotti sul registro degli indagati: M.M. ed M.B, rispettivamente 52 e 53 anni, rispondono dei reati di violenza privata, interruzione di pubblico servizio e istigazione al suicidio.

La vicenda, emersa di recente, è stata messa in opera quasi un anno fa e ha visto coinvolti i due poliziotti municipali in servizio deridere una persona disabile e pubblicare il video sui social.

vigili bullizzano disabile lecce | | Manduria, fermate 8 persone di cui 6 minori per la tortura e il sequestro di Antonio Stano

Il cinquantenne, vittima di questo grave episodio, stanco delle vessazioni avrebbe anche pensato di farla finita, anche in relazione alla diffusione delle immagini che lo vedevano protagonista ed immortalato dello scherno degli uomini in divisa.

Sarebbe stato un esposto da parte di una persona a lui vicina, di cui non si conoscono le generalità, ma bene al corrente dei fatti, a far partire le indagini.

Sull’accaduto indaga il pubblico ministero Maria Vallefuoco, insieme con i carabinieri della compagnia di Maglie, guidati dal capitano Giorgio Antonielli: nei giorni scorsi i militari hanno effettuato una perquisizione nelle abitazioni e negli uffici dei due indagati, sequestrando i computer e i rispettivi telefoni cellulari, alla ricerca di tracce dei video e delle foto che li incastrerebbero come autori del grave episodio.

Il filmato sarebbe stato girato dai due agenti con un cellulare e mostrerebbe, in maniera chiara e evidente, la vittima mentre parcheggia la sua bicicletta in un cortile usato anche per la sosta dei mezzi della polizia locale.

Il filmato, però, è stato scoperto successivamente, quando le indagini erano già state avviate. L’incipit dell’inchiesta coincide con l’invio di un esposto anonimo, con cui l’autorità giudiziaria veniva informata dell’esistenza di foto accompagnate da bare e croci, finalizzate a rimarcare la diceria secondo cui la povera vittima porti sfortuna.

Nel filmato, della durata di due minuti e 32 secondi, si vede chiaramente che il disabile cerca di salire a bordo della bicicletta, la cui ruota anteriore però era stata nascosta all’interno di un Fiat Doblò in uso al corpo della polizia municipale. La scena infatti si svolge nell’area parcheggio del comando, proprio nei pressi di Palazzo De Marco.

Le risate dei due agenti si sentono chiaramente, e ad un certo punto uno di loro gli tocca anche gli organi genitali, come sfottò.

Toccherà ora alla magistratura valutare se sia trattato di uno scherzo oppure no. Se la condotta dei due agenti possa effettivamente integrare ipotesi di reato. Intanto la vicenda ha suscitato talmente tanto clamore che i due agenti sono stati sollevati dall’incarico e destinati ad altre mansioni.

L’episodio di Maglie viene fuori poche settimane dopo il caso di Manduria, in provincia di Taranto, dove una baby gang formata da 14 ragazzi, tra i quali 12 minorenni, segregava in casa per giorni un anziano, seviziandolo e picchiandolo fino alla morte. I giovanissimi avevano anche condiviso tra loro alcuni video delle aggressioni sulle chat di Whatsapp. (Qui tutta la storia).

vigili bullizzano disabile lecce | Manduria, parla la madre di uno dei ragazzini della baby gang: “Non ha capito quello che faceva”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.