Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Vigevano, 30enne va allo sportello dell’Inps e scopre di essere morto da sette mesi secondo il sistema

Di Marco Nepi
Pubblicato il 15 Set. 2020 alle 18:05 Aggiornato il 15 Set. 2020 alle 18:11
56
Immagine di copertina

30enne di Vigevano scopre di essere morto secondo l’Inps

Un 30enne di Vigevano (Pavia) che si era recato allo sportello dell’Insp per chiedere le credenziali del suo account Spid – l’identità digitale per i servizi previdenziali – ha scoperto che secondo il sistema era morto da sette mesi. Mohamed Aly ha raccontato al quotidiano locale La Provincia Pavese che, quando ha spiegato all’impiegata quello che era accaduto, mostrandole i documenti, la donna lo avrebbe anche accusato di essersi appropriato dei documenti di una persona defunta per ottenere le sue credenziali. Adesso però Aly ha chiarito il malinteso con l’Inps, e la sua posizione dovrebbe essere regolarizzata.

Leggi anche: 1.“Centri sociali rompono il naso all’attivista Maria Califfi di Pontedera”, ma è Mia Khalifa: leghisti beffati dalla bufala 2. Sito Inps non funziona: troppi accessi per bonus 600 euro

56
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.