Covid ultime 24h
casi +11.629
deceduti +299
tamponi +216.211
terapie intensive +14

Scommessa scooter, Balotelli denunciato per istigazione a delinquere e gioco d’azzardo

Di Donato De Sena
Pubblicato il 8 Lug. 2019 alle 17:01 Aggiornato il 8 Lug. 2019 alle 20:02
0

Scommessa scooter, Balotelli denunciato per istigazione a delinquere e gioco d’azzardo

VIDEO SCOMMESSA SCOOTER BALOTELLI – Dopo il famoso video della scommessa, con un amico che si è lanciato in mare a Napoli a bordo di uno scooter in cambio di 2 mila euro, Mario Balotelli è stato denunciato.

Il calciatore precisamente è stato denunciato all’autorità giudiziaria dalla Polizia Municipale della città partenopea, per istigazione a delinquere ed esercizio di gioco d’azzardo.

Balotelli denunciato dopo la scommessa sullo scooter in mare

L’episodio si è verificato sabato scorso. Balotelli nei pressi del Molo Beverello ha sfidato, a fronte di 2mila euro in contanti, chiunque avesse avuto il coraggio di buttarsi in mare con lo scooter. Alla fine un volontario è uscito fuori e l’uomo, Catello Buonocore, in mutande, si è gettato in acqua con il motorino di fronte a una folla che lo incitava e immortalava la scena con il cellulare.

La denuncia è scattata nell’ambito delle indagini sulla scommessa. Insieme con il calciatore è stato denunciato anche Buonocore.

Gli investigatori della Polizia Municipale hanno consegnato alla Procura i risultati delle attività investigative che riguardano Balotelli, Catello Buonocore, il proprietario dello scooter e il titolare della concessione d’uso del molo di Mergellina dove Buonocore si è lanciato in acqua. Contestate anche violazioni del Testo Unico dell’Ambiente, l’abbandono di rifiuti pericolosi, il getto pericoloso di cose.

> Tutte le notizie di cronca di TPI

Sono state contestate anche violazioni del Testo Unico dell’Ambiente, l’abbandono di rifiuti pericolosi, il getto pericoloso di cose.

Ora il magistrato a cui verrà affidato il fascicolo dovrà decidere le ipotesi di accusa da contestare.

Gli investigatori della Capitaneria di Porto e del Reparto Ambientale della Polizia Municipale hanno avviato sabato scorso indagini d’iniziativa avviate anche sulla base del video diventato in poco tempo virale sul web. Ieri lo scooter è stato ritrovato in Via Andrea D’Isernia, nel centro della città.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.