Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Ventimiglia, uccide la ex in strada sparandole in auto. Il messaggio su Fb: “Non puoi nasconderti”

Immagine di copertina

Nella giornata di ieri, domenica 13 giugno, un uomo di 65 anni ha ucciso la ex compagna a Ventimiglia. Lo ha fatto per strada davanti a testimoni, con almeno tre colpi di una pistola calibro 7.65, e poi si è ucciso. La donna aveva 30 anni.

Secondo alcune testimonianze, Sharon Micheletti – questo il nome della vittima – sarebbe arrivata in via Tenda davanti a un bar su un’auto Citroen condotta da un amico, che l’avrebbe lasciata per entrare in un locale vicino a comparare le sigarette. A quel punto il 65enne si sarebbe avvicinato e avrebbe sparato attraverso il finestrino, colpendola Sharon Micheletti che si trovava dal lato del passeggero.

L’uomo si sarebbe poi diretto nel bar, sempre con l’arma in pugno, per cercare l’amico della vittima. Testimoni hanno riferiti che quest’ultimo avrebbe cercato di fuggire dal retro, mentre la titolare del locale avrebbe chiuso la porta a vetri vedendo avvicinarsi Vicari armato. Il 65enne a quel punto si sarebbe allontanato verso il fiume Roja, dove poi si è tolto la vita.

L’uomo era stato in carcere per molestie contro la prima moglie, era tornato libero a marzo e aveva iniziato a molestare la seconda ex, che lo aveva denunciato. Appena pochi giorni prima del delitto, su Facebook l’uomo aveva condiviso un messaggio che sebbene non contenga riferimenti specifici a Sharon Micheletti appare inquietante alla luce della tragedia che si è consumata domenica. “Pensa bene che quando dormi io sono lì molto vicino figurati quando sei con l’amante, non c’è posto che puoi nasconderti”, scriveva Vicari circa due settimane fa, il 2 giugno. Un paio di giorni prima, un altro messaggio: “Bene abbiamo preso una strada senza via d’uscita”.

Si tratta del secondo femminicidio in 24 ore in Liguria. Sempre ieri, una donna di 25 anni di origini sarde e residente a Castelnuovo Magra (La Spezia), è stata uccisa dall’ex compagno in una villetta a pochi chilometri da Sarzana. La donna è stata sgozzata dopo un litigio al quale hanno assistito il figlioletto di due anni e un’amica che si sono rifugiati in bagno quando l’uomo, un cittadino maghrebino di 29 anni, ha preso il coltello. L’uomo ha poi ha aggredito tre carabinieri intervenuti ma è stato bloccato e arrestato.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Brusaferro (Iss) chiede prudenza: "Rt verso stabilizzazione"