Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rivolta contro i rom a Torre Maura e Casal Bruciato, indagati 65 militanti di Casapound e Forza Nuova

Immagine di copertina

TORRE MAURA CASAL BRUCIATO – Estremisti di destra indagati per le rivolte contro i rom delle ultime settimane. La Procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati ben 65 persone, tutte appartenenti ai movimenti di estrema destra Casapound e Forza Nuova, per i disordini avvenuti a Torre Maura, nella periferia ad Est della Capitale, lo scorso 2 aprile, e a Casal Bruciato l’8 maggio.

Torre Maura | Casal Bruciato | Rivolta contro i rom | Indagati di Casapound e Forza Nuova

Per quanto riguarda la vicenda di Torre Maura, alla luce di un’informativa della Digos, il procuratore aggiunto Francesco Caporale e il sostituto procuratore Eugenio Albamonte contestano a 41 persone i reati di istigazione all’odio razziale, violenza privata, minacce, adunata sediziosa e apologia di fascismo. Ma viene contestato anche il reato di rapina in relazione ai panini, che erano destinati alle famiglie rom ospitate nel centro di accoglienza, calpestati nel corso dei disordini.

5 cose da sapere su Torre Maura

La Procura ha poi iscritto nel registro degli indagati 24 persone, sempre appartenenti ai movimenti Casapound e Forza Nuova, per i disordini scoppiati nella zona di Casal Bruciato, altra zona della periferia est della Capitale, per l’assegnazione ad una famiglia rom di una casa popolare. Anche in questo caso i reati contestati a vario titolo ai militanti di estrema destra sono istigazione all’odio razziale, violenza privata, minacce, adunata sediziosa, apologia di fascismo.

Altre 16 persone, tra antagonisti e appartenenti ai movimenti per la casa, risultano indagati per il reato di corteo non autorizzato svolto, sempre a Casal Bruciato, l’8 maggio.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Svuota le slot machine e tiene per sé l’importo: sequestrati 700mila euro
Cronaca / Insulti a Falcone, la sorella del giudice sugli audio di Matteo Messina Denaro: “Provo solo disgusto”
Cronaca / Spray sulla figlia di 16 mesi per farla ricoverare: “Possibile depressione post-parto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Svuota le slot machine e tiene per sé l’importo: sequestrati 700mila euro
Cronaca / Insulti a Falcone, la sorella del giudice sugli audio di Matteo Messina Denaro: “Provo solo disgusto”
Cronaca / Spray sulla figlia di 16 mesi per farla ricoverare: “Possibile depressione post-parto”
Cronaca / Palermo, uomo tenta il suicidio dal ponte, i carabinieri lo salvano: “Si risolve tutto, ti aiutiamo noi”
Cronaca / Lecco, donna trovata morta in auto sulle rive del lago: il corpo sui sedili posteriori di un’auto
Cronaca / “Qui entrano solo i nativi della zona”: ragazza nera respinta all’ingresso di una discoteca a Pordenone
Cronaca / Cospito, l’avvocato chiede a Nordio di decidere subito sul 41bis: “Altrimenti morirà”
Cronaca / Cane impiccato con il filo di ferro, taglia di 10mila euro per trovare il responsabile
Cronaca / “Mi hanno puntato una pistola alla testa”: il ricordo shock della rapina a Vladimir Luxuria
Cronaca / Partorisce in casa dopo 30 ore di travaglio: neonato nasce morto. Indagate due ostetriche