Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Svizzera, record casi di encefaliti da zecca: “Effetto indiretto del Coronavirus”

Immagine di copertina

Svizzera, aumentano i casi di encefaliti da zecca: effetto indiretto del Covid?

L‘Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) svizzero ha segnalato un consistente aumento dei casi da encefaliti da zecca, che potrebbero essere tra gli effetti ‘indiretti’ del Coronavirus. Nel Paese dall’inizio del 2020 sono stati 215 i casi registrati dall’autorità sanitaria, pari a oltre il doppio di quelli osservati un anno fa, il secondo valore più alto dal 2000. E per gli specialisti il Covid-19, unito alle condizioni metereologiche, potrebbe essere all’origine di questo fenomeno.

Nel bollettino settimanale pubblicato oggi, l’Ufsp evidenzia che solo nelle ultime 4 settimane i casi emersi sono stati 124, contro i 59 del 2019. “È probabile che le condizioni meteorologiche favorevoli e le regole di distanziamento sociale imposte per fronteggiare l’epidemia di Sars-CoV-2 abbiano spinto più persone del solito a uscire nella natura. Non è inoltre da escludere che le misure di semiconfinamento abbiano impedito ad alcuni di farsi vaccinare”, dichiarano gli esperti della Confederazione elvetica. Ma la prevenzione è fondamentale.

“È importante vaccinarsi per proteggersi contro la meningoencefalite primaverile-estiva da zecche (Fsme), malattia che può anche avere un decorso grave”, e la profilassi “è particolarmente raccomandata alle persone dai 6 anni in su, che vivono in regioni a rischio”, continuano i membri dell’autorità sanitaria svizzera, che fa sapere che in giugno il numero di consultazioni per punture di zecca ha superato quello record del 2018: dall’inizio dell’anno sono state censite 19.600 visite mediche.

Leggi anche: 1. Lombardia, non è più obbligatorio indossare le mascherine all’aperto: la nuova ordinanza / 2. “Non si affitta ai settentrionali”: l’assurda storia dell’annuncio della casa al mare in Calabria (di Selvaggia Lucarelli) / 3. Incontro Conte-Merkel, c’è l’accordo sul Recovery Fund: “Ma restano criticità” / 4. In Italia 13mila infetti, ma gli “untori” sono i migranti: signori, gli sciacalli sono tornati (di Giulio Cavalli)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, investite dal suv guidato da un calciatore: muore 17enne, grave l’amica
Cronaca / Stuprava e picchiava la compagna e le 4 figlie: condannato a 20 anni
Cronaca / Abusate e umiliate: noi, vittime di violenza, sole contro tutti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, investite dal suv guidato da un calciatore: muore 17enne, grave l’amica
Cronaca / Stuprava e picchiava la compagna e le 4 figlie: condannato a 20 anni
Cronaca / Abusate e umiliate: noi, vittime di violenza, sole contro tutti
Cronaca / “Thomas Bricca ucciso per uno scambio di persona”: svolta nell’omicidio di Alatri
Cronaca / Venezia, professore prende a pugni i preside: alunni sconvolti
Cronaca / Milano, 38enne muore in un incidente poco dopo aver fatto una donazione per le vittime della strada
Cronaca / Ancona, ragazzo chiede un passaggio a un 70enne: lui lo minaccia con una pistola e lo violenta
Cronaca / Ritrovato il bambino di 3 anni scomparso nel Napoletano: sta bene
Cronaca / Cospito, manifesti shock alla Sapienza di Roma: “Chi sono gli assassini di Alfredo” | FOTO
Cronaca / Non arriva in ospedale e partorisce in strada: chiama il figlio Anas