Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Apre il primo sportello antiviolenza per le donne all’interno di un’università

Immagine di copertina
Un momento della manifestazione nazionale contro la violenza sulle donne, Roma, 25 novembre 2017. ANSA/ANGELO CARCONI

Lo spazio è gratuito, di ascolto e sostegno per le donne che subiscono o hanno subito violenza sessuale

A Torino apre il primo sportello antiviolenza per le donne dentro l’università

A Torino, al Campus Luigi Einaudi, ha aperto oggi, giovedì 24 ottobre, uno sportello antiviolenza per le donne. È il primo all’interno di un’università in Italia.

Lo spazio nella Mail Hall tra le aule dell’ateneo torinese è completamente gratuito, di ascolto e sostegno per le ragazze che subiscono o hanno subito violenza sessuale.

L’università di Torino è da sempre in prima linea nel processo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per estirpare la violenza contro le donne e il nuovo sportello nasce proprio come azione concreta in questa direzione.

Il centro per donne all’interno dell’università è gestito dalle operatrici dei Centri Antiviolenza E.M.M.A. onlus. La referente è Anna Zucca.

Lo sportello assicura inoltre la massima riservatezza e privacy ed è rivolto a tutte le ragazze che lavorano nell’ateneo: studentesse, ricercatrici, docenti, impiegate del comparto tecnico e amministrativo, lavoratrici precarie e di ditte esternalizzate.

Lo spazio è attivo tutti i giovedì, dalle 14 alle 19 presso la Main Hall del Campus Einaudi come punto informativo e, dalle 17 alle 19, in uno spazio di ascolto riservato. Le operatrici possono essere contattate sia nella Main Hall sia attraverso il numero verde di ascolto 800 093 900.

Lo Sportello nasce dalla collaborazione tra i Centri Antiviolenza E.M.M.A. e il gruppo di ricerca VARCO-Violenza contro le donne, di cui fanno parte le docenti del Dipartimento di Culture Politica e Società dell’Università di Torino: Paola Maria Torrioni (responsabile scientifica), Maddalena Cannito (Coordinatrice), Marinella Belluati, Roberta Bosizio, Francesca Pusateri e Lorenzo Todesco.

“Dopo la violenza, ho aperto un laboratorio di cucina e sono rinata. Ora aiuto le altre donne a dirsi libere”
Violenza sulle donne: le 10 cose da non dire (e non scrivere) mai
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo