Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Social Boom denunciato per fake news: non è mai entrato nella zona rossa di Codogno

Lo youtuber aveva diffuso via Instagram immagini della sua visita a Codogno, ma le autorità lo hanno denunciato per la pubblicazione di notizie false

Social Boom denunciato: non era mai entrato nella zona rossa di Codogno

Ricordate quando, qualche giorno fa, era trapelata la notizia di uno youtuber entrato nella zona rossa di Codogno? Pare che in realtà non sia mai accaduto. Social Boom, nome d’arte di Francesco, è stato fermato dalle forze dell’ordine e poi è stato denunciato.

L’influencer aveva pubblicato una serie di storie su Instagram dove aveva riportato minuziosamente il suo viaggio a Codogno, centro del focolaio del Coronavirus, ma, secondo i primi accertamenti, pare che Social Boom non abbia mai violato veramente la zona rossa.

Le immagini riportate da Social Boom sono state girate a Guardamiglio, una cittadina vicina ma fuori dalla cintura dei dieci comuni controllati dalle pattuglie. La procura di Lodi, riprendendo il video, ha dunque denunciato l’influencer per la pubblicazione di “notizie false ed esagerate o tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico”, stando a quanto riportato da La Repubblica.

Social Boom a Codogno: il racconto su Instagram era falso | Coronavirus

La sera del 26 febbraio 2020, Social Boom ha pubblicato un video raccontando di essere entrato nella zona rossa di Codogno con tutta tranquillità, “passando tutti gli otto cerchi”. “Una persona sana di mente se ne sarebbe andata. Ma ho detto: siamo a 50 metri da Codogno, proviamo a entrare”, ha dichiarato nel video su Instagram.

“Siamo andati ulteriormente avanti e abbiamo incontrato un altro cerchio di volanti. Ovviamente ci siamo fermati a parlare con loro”, ha raccontato l’influencer.

“Si può tranquillamente entrare nella zona rossa, si possono passare tutti e gli otto cerchi in piena tranquillità, ma non si può uscire per 14 giorni”.

Per concludere, l’influencer ha lanciato un sondaggio: “Probabilmente cercheremo di rientrare. Fatemi sapere, con un sondaggio, se dobbiamo rientrare nei paesi colpiti da coronavirus”.

Social Boom ha ottenuto popolarità su YouTube, parlando di gossip e celebrità del mondo della tv e non. Questa volta ha voluto fare il salto più lungo della gamba ed è stato tradito proprio dai suoi video.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, proteste anche in Francia
Cronaca / In centinaia in piazza per Musta, ucciso dall'assessore leghista Adriatici
Cronaca / L'appello di Vito Dell'Aquila: "Fate tutti il vaccino"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, proteste anche in Francia
Cronaca / In centinaia in piazza per Musta, ucciso dall'assessore leghista Adriatici
Cronaca / L'appello di Vito Dell'Aquila: "Fate tutti il vaccino"
Cronaca / 5 morti e 5.140 casi nell'ultimo giorno: crescono ricoveri e terapie intensive
Cronaca / Convalidati arresti domiciliari per Adriatici: trasferito in un luogo segreto
Cronaca / Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre 1.400 migranti arrivati in 3 giorni
Cronaca / Voghera, spunta un testimone: "L'assessore ha preso la mira e sparato"
Cronaca / Nelle chat dei vigili di Roma il Green Pass paragonato al nazismo: "Non faremo multe"
Cronaca / “Basta dittatura, libertà!”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini
Cronaca / Francia, 160mila in piazza per protestare contro il Green pass