Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Sindacalista ucciso, la moglie: “Per me l’investitore l’ha fatto apposta”

Immagine di copertina
Adil Belakhdim

“Mi sembra ancora impossibile: non riesco a capire perché abbia fatto una cosa del genere”. Assia Lucia Marzocca è la moglie di Adil Belakhdim, il sindacalista morto dopo essere stato investito a Novara durante una manifestazione. La donna, intervistata oggi dal quotidiano La Repubblica, ha raccontato che aspettava il marito in Marocco, dove attendeva di riabbracciarlo insieme ai due figli. “Aveva già preso i biglietti, sarebbe dovuto arrivare domenica”.

“Mio marito era una persona speciale, una persona buona, un papà, un marito, ma anche un amico e un fratello per i suoi colleghi. Quello che è successo è per me inspiegabile”, ha detto la moglie, che attende l’esito dell’autopsia e il via libera del magistrato per riportare il corpo di Adil nella sua terra d’origine e organizzare il funerale.

Riguardo al camionista che ha investito il marito, la donna dice: “Non me lo spiego. Sapeva che c’era tanta gente, che avrebbe fatto male a qualcuno e sapeva anche le conseguenze, che sarebbe andato in carcere. Per me l’ha fatto apposta, per questo ha detto così in quella telefonata, ma non capisco perché. Anche lui è un papà, anche lui ha due bambini… è terribile”.

Adil era entrato nei Cobas da cinque anni. “Gli piaceva tantissimo”, ha raccontano la moglie. “Lui era stato magazziniere nella logistica e conosceva bene le difficoltà di questo lavoro, la prepotenza dei padroni, così aveva scelto di difendere i diritti degli altri. Faceva riunioni con tutti. Era carismatico e sapeva parlare con tutti”. Ora la donna chiede di avere giustizia su quanto accaduto.

Leggi anche: Adil e Luana, vittime dei “nuovi” caporali del Covid

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fermato dai carabinieri, scopre di essere scomparso da 5 anni: tenta di contattare il padre ma è morto
Cronaca / Firenze, disoccupato trova per terra 1000 euro e li restituisce alla polizia
Cronaca / Scopre che lo stage non è retribuito, ragazza lancia i posacenere e scappa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fermato dai carabinieri, scopre di essere scomparso da 5 anni: tenta di contattare il padre ma è morto
Cronaca / Firenze, disoccupato trova per terra 1000 euro e li restituisce alla polizia
Cronaca / Scopre che lo stage non è retribuito, ragazza lancia i posacenere e scappa
Cronaca / Covid, 44.489 casi e 148 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / “Una notte di sesso in cambio della pace”: il messaggio di Cicciolina a Putin per fermare la guerra in Ucraina
Cronaca / “In Italia in molti ospedali il 100% dei ginecologi non pratica l’aborto”: la denuncia dell’Associazione Coscioni
Cronaca / Due euro per un decaffeinato: titolare del bar riceve una multa di mille euro
Cronaca / Papa Francesco scherza sulle sue condizioni fisiche: “Sai cosa mi serve per la mia gamba? Un po’ di tequila” | VIDEO
Cronaca / Posillipo, colpisce un bagnante con il casco e tenta di annegarlo
Cronaca / Covid, oggi 13.668 casi e 102 morti: tasso di positività al 13%