Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Regione Sicilia, l’ira del dirigente: “Qui non lavora nessuno, stop ferie fino a Ferragosto”

Immagine di copertina

Regione Sicilia, il dirigente: “Qui non lavora nessuno, stop ferie fino a Ferragosto”

Il dirigente dell’assessorato all’Energia della Regione Sicilia, Salvatore D’Urso, ha imposto la priorità lavorativa. I moduli per i fondi europei  non possono essere caricati per assenza di personale (ormai è questa la risposta da due settimane), così come le richieste contributi dei Comuni devono essere rinviate a ferie concluse, per non parlare degli arretrati Ape, Paesc, Poc, Pac sospesi e così via. “Ma allora è vero che qui non vuole lavorare nessuno”, ha dichiarato il dirigente D’Urso, riprendendo una recentissima battuta del governatore Nello Musumeci. “Qui l’80% dei lavoratori si gratta la pancia”, ha aggiunto.

Rimarcando quindi il “dolce far niente” durante il periodo di smart working, il dirigente D’Urso ha preso una decisione: “Al fine di sostenere la critica situazione economica regionale attraverso lo smaltimento arretrato delle pratiche in corso di istruttoria, si dispone, con decorrenza immediata, la sospensione per il personale tutto di tutti i congedi ordinari concessi ed in itinere, demandandosi la fruizione a far data dal 15 agosto 2020”. D’Urso, in attesa della nota ufficiale di tutti i sindacati uniti per l’occasione, ha poi aggiunto come riporta il Corriere: “Dopo quattro mesi a casa, si permettono di dire che “psicologicamente” non sono pronti a lavorare? Cose da pazzi”. Intanto, i segretari di Cigl, Cisl, Uil e dal vertice della Sadirs non sono d’accordo con il dirigente. In una nota ufficiale si legge: “Per completezza si fa presente che il diritto alle ferie annuali è ispirato da ragioni che traggono origine dall’esigenza di tutela dell’integrità fisica e dello stato di salute (art. 32 della Costituzione italiana) comprensivo anche di quello afferente alla sfera psicologica, tra le altre cose messa a dura prova in un periodo contrassegnato dall’attuale emergenza sanitaria”.

Leggi anche:

1. Tragedia in Sardegna: sub muore falciato dall’elica di una barca nel Sassarese / 2. Sesso sulla barca in mezzo al lago di Como: turisti filmano e pubblicano il video sui social

Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 5.117 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 1,7%
Cronaca / Covid, Bassetti: “La pandemia potrebbe finire entro la prossima primavera”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 5.117 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 1,7%
Cronaca / Covid, Bassetti: “La pandemia potrebbe finire entro la prossima primavera”
Cronaca / Gimbe: "In ospedale quasi esclusivamente non vaccinati"
Cronaca / Cecilia Strada denuncerà chi ha diffuso fake news sul padre: "Con i vostri soldi finanzierò i soccorsi in mare"
Cronaca / Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori: via libera in Cdm
Cronaca / Russia, Putin in isolamento: "Positive decine di persone nel mio entourage"
Cronaca / Paracetamolo, plasma iperimmune, anticorpi monoclonali: le risposte ai dubbi sulle terapie anti-Covid
Cronaca / Vicenza, 21enne uccisa a colpi di pistola: assassino in fuga
Cronaca / Covid, oggi 4.830 casi e 73 morti