Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sesso con un adolescente a Macerata, la testimonianza del ragazzo: “È un mostro”

Immagine di copertina

La vincenda risale a 5 anni fa, oggi la donna ha patteggiato a due anni di reclusione

Sesso con un adolescente a Macerata, la testimonianza del ragazzo

Una donna di 40 anni ha sedotto e fatto sesso con un adolescente, a Macerata, a Pomeriggio Cinque la testimonianza del ragazzo, dopo il patteggiamento della donna a due anni di reclusione. I fatti risalgono a quattro anni fa, quando la donna, madre di un’amica del ragazzo, ha adescato il giovane di 14 anni finendoci a letto.

“All’epoca non capivo, ma so che ho sbagliato. Ho un rimorso dentro, ma io ero innocente”, racconta ancora. Oggi il ragazzo ha 19 anni e brucia di rabbia, come si evince dalle parole pronunciate davanti alle telecamere di Canale 5: “Sono stato adescato, manipolato da una persona mostruosa che ora nega tutto. Quello che ha fatto con me lo ha fatto con altri e lo rifarà se non si cura”.

In collegamento con la padrona di casa del salottino di Canale 5 c’è la madre del ragazzo. Barbara D’Urso, nel lanciare il servizio, precisa: “C’è una mamma che l’ha fatto per me e l’ha fatto per voi. Lei è la mamma di quel ragazzino 14enne che ha denunciato la madre dell’amica che aveva offerto droga e alcol e avuto rapporti sessuali con vari ragazzini”.

Nel servizio la stessa Barbara D’Urso legge una lettera speditale dalla 40enne: “Vengo accusata ingiustamente, non ho avuto rapporti con il ragazzo, non gli ho mai dato prova”. Sempre nel servizio a parlare è la figlia della donna, l’amica del 14enne: “Mia mamma è una donna molto espansiva, nel senso che non ha problemi a parlare con nessuno”.

“Lui a casa nostra è stato pochissime volte, tre o quattro”, continua la ragazza. Quando il giornalista le chiede se all’interno della casa girava droga, lei nega fermamente. A parlare nel servizio è anche la madre della vittima, che invece precisa che a casa della donna c’era non solo birra, ma anche vodka e fumo: “Tutto acquistato dalla signora”.

Poi, tornati in studio, Barbara lancia la testimonianza del ragazzo. Il giornalista chiede al ragazzo se ha avuto rapporti sessuali con la 40enne: “Non solo uno, non solo a casa. Ci sono state delle volte in macchina, in cui mi metteva le mani in mezzo ai pantaloni”. Poi il giornalista passa a intervistare un altro ragazzo, anch’egli vittima della donna: “Ha provato a mettere una mano in mezzo alle gambe”, quando aveva 15 anni. “Ero rimasto sconvolto”.

Il ragazzo conferma che a casa della donna si bevevano alcolici, mentre il ragazzo che ha denunciato la violenza sessuale ha sottolineato come in casa girassero droghe: “Ci faceva fumare lì sostanze stupefacenti, marijuana, hashish”.

I rapporti sessuali avvenivano quando le figlie non c’erano: “A volte succedeva quando andavano a dormire, come anche il marito“.

La donna in studio, interpellato da Barbara D’Urso, chiarisce come è venuta fuori tutta la storia: “Avevo questo presentimento e sono andata a casa sua per parlare con il marito. Erano anomale tutte quelle visite, poi nell’arco di pochi giorni “. I fatti risalgono al 23 dicembre del 2014 e si sarebbero protratti fino al 3 gennaio”.

“Ci sono state tre occasioni in cui mio figlio è tornato a casa distrutto, ubriaco, fatto. Era provato. Sono andata a casa sua, da lei, e ho stoppato questa ‘amicizia’. Io le ho detto che pensavo che avessero rapporti, ma non avevo la prova. Lei ha negato. A casa, l’ho detto subito a Giona. In quell’occasione è esplosa tutta la verità. Non ti dico che fatica che ho dovuto fare, per sentire il racconto”, continua la donna in collegamento con Barbara D’Urso.

“Un uomo adulto che fa certe cose su una ragazzina la gente lo definirebbe molto peggio, io lo definirei uguale. Io non ho vissuto una bella esperienza, avevo 14 anni, non pensavo fosse una cosa brutta, ma adesso ho un rimorso dentro. Io so che ho sbagliato, ma in quel momento ero innocente. Sono stato manipolato, adescato, da una persona mostruosa, che non deve stare in mezzo all’altra gente”, spiega il ragazzo.

Il periodo in cui lo faceva con lei, lo faceva anche con altri ragazzini, continua Giona. “È una cosa che lei voleva fare consapevolmente, è una cosa che a lei piaceva fare”.

Poi Barbara D’Urso fa leggere i messaggi che si scambiavano in chat i ragazzi con la donna: si parla di un festino. Poi lei allude a un rapporto a letto: “Lui se la spassa con le chiappe mie”, scrive, riferendosi a uno dei ragazzini. “All’amico tuo gli piace il c**o mio”, continua la donna, “il c**o di vecchia”. “Dopo cena ci facciamo un goccio, mettiamo le foto su Facebook. Anche strane. Ammucchiate”.

Prato, sesso con l’allievo adolescente. Lo studente racconta: “Dormivo e al risveglio lei era su di me”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Urbano Cairo insulta la sindaca di Torino: "Appendino? Una deficiente"
Cronaca / Sgarbi contro il bacio saffico nello spot Dietorelle: “Pubblicità oscena”
Cronaca / "Hanno bloccato Reithera ma così l'Italia sarà sotto schiaffo di Big Pharma"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Urbano Cairo insulta la sindaca di Torino: "Appendino? Una deficiente"
Cronaca / Sgarbi contro il bacio saffico nello spot Dietorelle: “Pubblicità oscena”
Cronaca / "Hanno bloccato Reithera ma così l'Italia sarà sotto schiaffo di Big Pharma"
Cronaca / La Chiesa apre al Ddl Zan: “Ok alla proposta di legge, ma deve essere più chiara”
Cronaca / Roma, 31enne precipita da un ponte del Tevere mentre si fa un selfie: è grave
Costume / “Fedez mi ha censurato”: il prete youtuber accusa il rapper. Il botta e risposta social | VIDEO
Cronaca / Coprifuoco e riaperture, in arrivo il nuovo decreto: ecco cosa cambia
Cronaca / Somministrate 27.3 milioni di dosi
Cronaca / Di Maio: "È ora di superare il coprifuoco"
Cronaca / Roberto Angelini e la multa per lavoro nero: “Chiedo scusa. Ho sbagliato tutto”