Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sciopero nazionale del trasporto ferroviario oggi 25 ottobre Roma | Trenitalia| Trenord | Italo | Tper

Immagine di copertina

Un lungo weekend di passione per i pendolari e i viaggiatori

Sciopero treni oggi 25 ottobre 2019 | Trenitalia| Trenord | Italo | Tper

Sciopero del trasporto ferroviario oggi, venerdì 25 ottobre 2019. I treni potranno subire ritardi, cancellazioni o variazioni per uno sciopero nazionale indetto dai sindacati.

Il personale di RFI, Trenitalia, Italo, Trenord e TPER sciopererà in questi orari: dalle ore 21,00 del 24 ottobre 2019 alle ore 21,00 del 25 ottobre 2019.

I treni a lunga percorrenza di Trenitalia potranno subire variazioni.

Italo ha predisposto tutte le misure in linea con la normativa vigente atte a tutelare l’interesse dei viaggiatori.

L’elenco dei treni EC e EN garantiti di Trenord è consultabile alla pagina del sito sui treni garantiti.

Per i treni regionali e suburbani saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali: le fasce protette sono dalle ore 6,00 alle ore 9,00 e dalle ore 18,00 alle ore 21,00.

Per le relazioni a maggiore traffico viaggiatori Trenitalia prevede, inoltre, l’effettuazione di ulteriori servizi.

Nel corso dello sciopero saranno garantiti i collegamenti fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, con il treno Leonardo Express o, all’occorrenza, con autobus sostitutivi.

Per i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa Trenord garantirà con bus sostitutivi, in caso di cancellazione di treni, i soli collegamenti Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto e Malpensa Aeroporto – Stabio.

L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.

Sarà possibile seguire la circolazione in tempo reale sulle App delle Imprese di Trasporto.

Sciopero treni oggi 25 ottobre 2019 | Tempo reale

Trenitalia: www.trenitalia.com, uffici informazioni e assistenza clienti, biglietterie, call-center Trenitalia 89.20.21 e Numero verde 800-892021 (attivo dalle ore 9.00 del 24 alle ore 22.00 del 25 ottobre).

Italo: www.italotreno.it, Biglietterie, Call center Italo Assistenza 89.20.20¹ e Pronto Italo n. 06.07.08 (attivo dalle ore 09:00 del 23 ottobre alle ore 23:00 del 25 ottobre).

Trenord: www.trenord.it

TPER: www.tper.it  e numero Unico 840.151.152

Sciopero aerei venerdì 25 ottobre 2019: info su voli cancellati e compagnie

Sciopero 25 ottobre 2019, Roma a rischio paralisi: si ferma il personale Atac e Ama

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 2.732 casi e 42 morti: il bollettino del 15 ottobre 2021
Cronaca / Due gemelli cambiano sesso lo stesso giorno: Giulio e Guido sono Giulia e Gaia
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 2.732 casi e 42 morti: il bollettino del 15 ottobre 2021
Cronaca / Due gemelli cambiano sesso lo stesso giorno: Giulio e Guido sono Giulia e Gaia
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Cronaca / Green Pass, i no vax Barillari e Cunial occupano gli uffici della Regione Lazio
Cronaca / Green Pass obbligatorio, ma i tamponi non bastano per tutti i lavoratori
Cronaca / I No Pass non fermano l'Italia: niente blocco a Trieste
Cronaca / Lo storico Emilio Gentile a TPI: “Sciogliere Forza Nuova? Attenzione all’effetto martirio”
Cronaca / Viaggio nella galassia No pass: “Non siamo tutti fascisti”
Cronaca / Lotta eversiva, affari oscuri e droga: chi sono i militanti di Forza Nuova che hanno assaltato la Cgil
Cronaca / Effetto Draghi: le stragi in mare non indignano più